L'Organizzazione Mondiale del Turismo lo dice chiaramente: la voglia di viaggiare e allargare i propri orizzonti è un trend in crescita. Nulla può fermare la voglia di scoprire il mondo, e anche se spesso terrorismo e guerre mettono a repentaglio alcune località, ciò non incide nella volontà del popolo dei viaggiatori di spostarsi. A confermare questo anche un'indagine del famoso sito Booking.com. Preso in considerazione un campione di 21.500 viaggiatori in 29 paesi diversi, il 60% degli interpellati ha risposto che l'esperienza umana e di vita che regala un viaggio vale di più dei beni materiali che potrebbero essere acquistati con la stessa cifra.

Pubblicità

Le mete del 2019

Ma vediamo ora quali potrebbero essere le destinazioni più gettonate per l'anno 2019. Chi intraprende un viaggio ha sempre maggiore consapevolezza dell'importanza dell'ambiente. Quindi si è sempre di più alla ricerca di mete eco-sostenibili e dalla natura incontaminata. Tra queste spicca Kigali, il capoluogo del Ruanda. Innanzitutto, al di là di ogni pregiudizio, questa città è molto pulita tanto da essere considerata la 'più pulita d'Africa'. Inoltre da qui è facile giungere al Parco Nazionale dei Vulcani dove vivono i famosi gorilla di montagna.

Riaperto nel 1999, il Parco, oltre ad ospitare in santuari protetti i gorilla, offre anche ai suoi visitatori una vasta e spettacolare varietà di vegetazione e panorami mozzafiato.

Anche la Mongolia, secondo il famoso fotografo americano Steve McCurry, sarà una delle destinazioni che incuriosiranno di più. Questo soprattutto per chi ha già viaggiato molto, perché la visita di questo paese rimane ancora qualcosa di piuttosto inedito ed inconsueto. Praterie immense ed infinite arricchite dalle tradizioni fiere del popolo mongolo.

Pubblicità

Tra i vari tour proposti nel 2019 anche la crociera a Kamtchatka, penisola dell'estremo oriente russo, dove 'approdano' solo tre navi all'anno. Una vera occasione per poter vedere la vita e la popolazione artica. Esperienze che nel rispetto dell'ambiente e della natura, regalano emozioni vere e incontri speciali con animali che non sono tenuti in cattività.

La meta favorita di Lonely Planet

Per chi predilige i luoghi caldi ecco i consigli di Ludovico Scortichini, presidente di Go World che consiglia tre paesi africani non troppo gettonati ma che hanno davvero tanto da offrire, ovvero Ghana, Togo, Benin. In questi luoghi meno contaminati dal turismo, sarà ancora possibile assistere a danze e cerimonie tradizionali ma anche visitare foreste e paesini di pescatori.

Per la mitica e seguitissima guida Lonely Planet quest'anno la meta favorita è il Kirghizistan. A sole 6 ore di volo da Lisbona questo luogo racchiude in se tutta la [VIDEO]magia e la bellezza dell'Asia Centrale, racchiusa in una delle biosfere più articolate al mondo e da dove proviene il cacao più buono del nostro pianeta.

La filosofia del viaggiatore sembra, insomma, essersi definitivamente spostata verso e a favore della natura in tutti i suoi aspetti più autentici.