Michele La Porta

Contributor

Sono gli addii e gli abbandoni. Avuti e immaginati. Il pianto inconsolabile. Le nostalgie. Le struggenti malie. Sono gli uomini che cadono. Tremano. Sono te, che amo ora. I sorrisi di mia sorella. Il profumo di casa. Sono mia madre. Le sue pene. I suoi baci. Le parole di mio padre. Sono il nostro amore. Immortale. Sono mia figlia. Ogni suo attimo. L’immensità. Le stelle del creato.