Un posto a sole (abbreviato in Upas) già dalla prima puntata trasmessa su Rai3 il 21 ottobre 1996 risulta essere uno dei programmi di punta del palinsesto della rete nazionale; è anche la più longeva delle serie tv made in Italy tanto da essere arrivati alla puntata n° 4191 il 23 febbraio del 2015. Girata a Napoli, a differenza dei temi che notoriamente sono alla base delle soap opera (amori, intrighi e vendette) Un posto al sole tratta temi e problemi sociali importanti come ad esempio la camorra (che vuole prendere possesso dei cantieri Palladini), stupri (vengono violentate 6 donne e 1 uomo, e tutti reagiscono in maniera diversa all'accaduto), violenze in famiglia (vittime ne sono Silvia, Giò e Greta) e attacchi di panico (ne soffrono Filippo e Angela). Tutti questi argomenti - fortemente attuali - sono spesso conditi anche da ironia: Otello e Guido infatti creano sovente siparietti molto divertenti pur raccontando fatti gravi o spiacevoli.

La serie televisiva Un posto al sole è prodotta da Fremantle Media Italia in collaborazione con Rai Fiction: il format è italiano ma prende spunto dalla serie australiana Neighbours, ed è scritto da Adam Bowen, Gino Ventriglia e Wayne Dooyle. Tutte le vicende si svolgono a Napoli e prendono avvio da palazzo Palladini nel quale vive il proprietario - conte Giacomo Palladini - insieme a moglie e figli. Quando il conte muore lascia in eredità il palazzo alla figlia Anna Boschi avuta dall'amante Maria Boschi (che era la governante) e da quel momento la moglie Federica cercherà in tutti i modi di rendere difficile la vita della giovane. Fra il 2006 e il 2009 fu prodotta anche Un posto al sole d'estate le cui trame si ricollegavano in modo parziale alla fiction originale: questo spin off si proponeva di tenere fidelizzati i fans della serie anche durante i mesi estivi, riprendendo parzialmente le vicende di Upas ma senza precluderne la comprensione delle trame a coloro che la seguivano saltuariamente. Quella in onda attualmente è la diciannovesima stagione.