Tennis

All for Tennis. Tutto, proprio tutto su di uno sport avvincente e spettacolare!

La stagione tennistica del 2024 si spera possa essere quella della consacrazione per il tennis italiano dopo la vittoria della Coppa Davis Il 26 novembre del 2023. La maggior parte delle aspettative azzurre risiedono sulle spalle di Jannik Sinner che ha iniziato il 2024 nel migliore dei modi, imponendosi negli Australian Open il 28 gennaio e diventando il primo italiano nella storia a vincere gli AO. Battendo nella finale del torneo di Rotterdam l'australiano De Minaur per 7-5, 6-4, Jannik Sinner ha conquistato il terzo posto dell'ATP Ranking, scavalcando Daniil Medvedev. È la prima volta che un giocatore azzurro raggiunge questa posizione da quando è stata istituita la classifica computerizzata

1.Qual è l'attuale top five della classifica ATP?

In questo momento le prime cinque posizioni sono così suddivise:

  • Novak Djokovic
  • Carlos Alcaraz
  • Jannik Sinner
  • Daniil Medvedev
  • Andrey Rublev

2.Qual è il calendario dei grandi Slam?

I tornei più importanti nel circuito del tennis professionistico sono i grandi Slam. Tornei che si giocano al meglio dei 5 set e quindi un giocatore deve vincere 3 set per portare a casa la partita. Due grandi slam si giocano sul cemento: il primo torneo dell'anno, ossia gli Australian Open che si giocano a Melbourne nel mese di gennaio, e l'ultimo dell'anno ovvero gli US Open che si disputano a New York a cavallo tra agosto e settembre. Tra maggio e giugno invece si disputa, sulla terra rossa, il Roland Garros che si tiene a Parigi tra la fine di maggio e l'inizio di giugno. Completa il quadro Wimbledon che si gioca, sull'erba, a Londra nel mese di luglio.

  • Australian Open - dal 14 gennaio al 28 gennaio - vincitore: Jannik Sinner

  • Roland Garros - dal 26 maggio

  • Wimbledon - dal 1 luglio

  • Us Open - dal 26 agosto

3.Come è suddiviso il tennis professionistico?

Nella scala professionistica, i tornei meno prestigiosi sono i cosiddetti "Futures" e vengono disputati generalmente da giocatori che si trovano in classica dalla posizione numero 300/400 in giù. Salendo nella scala gerarchica troviamo i "Challenger", ossia tornei che prevedono la partecipazione anche di atleti di un certo livello. C'è però un limite di ingresso, infatti i giocatori che si trovano nelle prime 50 posizioni della classifica non possono partecipare a questi tornei a meno che non ricevano degli speciali inviti chiamati "wild card". Dopodiché i tornei maschili professionistici vengono suddivisi nelle seguenti categorie: 250, 500, 1000 e slam. In genere i grandi campioni non partecipano ai tornei ITF, Challenger e 250, ma cominciano ad essere presenti dai 500 in su. Molto importanti sono i tornei "master 1000", e tra questi c'è anche il torneo degli "Internazionali d'Italia", che si gioca a maggio sulla terra rossa di Roma.

4.Quali sono le superfici di una campo da tennis?

Il tennis si può giocare due 3 tipi di superfici diverse: terra, erba e cemento. Ovviamente ognuna di queste superfici ha delle proprie caratteristiche alle quali si adattano meglio alcuni giocatori piuttosto che altri. Ad esempio sulla terra rossa, dove conta tanto la tenuta fisica e la resistenza di un'atleta, si distinguono tennisti come Rafa Nadal, considerato il migliore su questa superficie. Sull'erba invece la pallina schizza più velocemente, e allora gli scambi diventano più brevi e quindi contano di più altri fattori come ad esempio: il gioco a rete, la forza della battuta e la capacità di dare rapidità ai propri colpi. L'erba è stato per anni il regno di Roger Federer uno dei giocatori più forti di tutti i tempi, ritirato nel 2022. Adesso la contesa è passata a Novak Djoković e Stefanos Tsitsipas. E infine c'è il cemento che offre delle caratteristiche più simili all'erba, in quanto anche qui conta molto la potenza del proprio servizio e la capacità di vincere dei punti con pochi colpi.

5.Quali sono le regole del tennis?

"Il tennis: la combinazione perfetta di atleticità, arte, potenza, stile e arguzia". Con questa definizione di Martin Amis possiamo descrivere al meglio questo incredibile sport. Amis è uno scrittore e saggista inglese, ed è proprio in Inghilterra che il tennis nacque nel 1875 prima di diffondersi soprattutto negli Stati Uniti. In Italia racchette e palline cominciano ad affacciarsi sulla scena nel 1894, ma qui il tennis comincerà a diffondersi solo dopo la seconda guerra mondiale. Oggi il tennis è uno degli sport più diffusi e giocati al mondo, non è un caso che la stagione tennistica preveda tornei in tante nazioni. Le partite di tennis si giocano al meglio dei 3 set, tranne quelle dei 4 tornei più importanti (i grandi slam) che si giocano al meglio dei 5 set. Prendendo il primo caso, ossia quello delle partite al meglio dei 3 set, vince il match il giocatore che ottiene per primo due set. Per vincere un set bisogna conquistare 6 game, ma ci sono anche alcuni casi in cui vincerne 6 non basta. Infatti se i due giocatori sono sul punteggio di 5 pari dovranno arrivare a 7 game conquistati, mentre se arrivano sul 6 pari bisogna ricorrere al tie-break. Il tie-break di fatto è una mini partita che si aggiudica il giocatore che fa per primo 7 punti, ma bisogna vincere con almeno 2 punti di scarto quindi in caso di 6 punti pari si arriva 8, in caso di 7 pari si arriva a 9 e così via.

Chi segue il Canale Tennis?

Marisa Fanti Simone Stella Alessandro Terlizzi Sergio Manzo Giorgio Scotti Giorgio Vismara Pier Luigi Crivelli
author-avatar

Pier Luigi Crivelli

author-avatar

Pier Luigi Crivelli

author-avatar

Vincenzo Camaggio

author-avatar

Pier Luigi Crivelli

author-avatar

Pier Luigi Crivelli

author-avatar

Pier Luigi Crivelli

author-avatar

Pier Luigi Crivelli

author-avatar

Pier Luigi Crivelli

author-avatar

Pier Luigi Crivelli

author-avatar

Luciano Mondello

author-avatar

Pier Luigi Crivelli

author-avatar

Pier Luigi Crivelli

author-avatar

Pier Luigi Crivelli

author-avatar

Pier Luigi Crivelli

author-avatar

Pier Luigi Crivelli

author-avatar

Pier Luigi Crivelli

author-avatar

Pier Luigi Crivelli

author-avatar

Pier Luigi Crivelli

author-avatar

Pier Luigi Crivelli

author-avatar

Pier Luigi Crivelli

author-avatar

Pier Luigi Crivelli

author-avatar

Pier Luigi Crivelli

author-avatar

Pier Luigi Crivelli

author-avatar

Pier Luigi Crivelli

author-avatar

Pier Luigi Crivelli

author-avatar

Pier Luigi Crivelli

author-avatar

Pier Luigi Crivelli

author-avatar

Pier Luigi Crivelli

author-avatar

Pier Luigi Crivelli

author-avatar

Pier Luigi Crivelli

author-avatar

Pier Luigi Crivelli

author-avatar

Pier Luigi Crivelli

author-avatar

Pier Luigi Crivelli

author-avatar

Pier Luigi Crivelli

author-avatar

Pier Luigi Crivelli

Questo Canale è curato dal nostro esperto
Massimiliano Mattiello was born in Naples in 1991 and he lives in Rome since 2009. He is a contributing content manager for Blasting News. Massimiliano earned a master's degree in journalism from "Giorgio Bocca" school of journalism in Turin and he worked for HuffPost, TPI and AGI.
Suggerisci una correzione