Martedì 14 ottobre è andato in onda il secondo episodio di Arrow 4, intitolato: 'The Candidate'. L'anarchia regna sovrana in questo episodio e mentre il Team Green Arrow continua a condurre una vita sempre più caotica, la città è alle prese con nuove minacce sempre dietro l'angolo. Il nuovo episodio ha portato in scena tre nuovi volti. Tra questi, la persona che al momento sembra essere il candidato ideale alla carica di sindaco, Jessica Danforth. Questa donna si presenta a Star City insieme alla figlia, come una vecchia amica dell'ormai defunta Moira Queen, riemergendo così anche nelle vite di Oliver e Thea. Jessica ritiene di poter essere il simbolo di speranza che Arrow non sarà mai.

Pubblicità
Pubblicità

Quindi si candida, nonostante i precedenti candidati siano stati tutti bersagliati e poi uccisi. Durante la sua prima conferenza stampa una mitragliatrice automatica inizia a sparare sulla folla, mettendo in pericolo i cittadini. Thea scopre subito il diversivo, mentre Oliver passa all'inseguimento dell'aggressore, purtroppo per lui troppo veloce.

Oliver Queen sindaco di Star City?

L'uomo in questione si rivela essere Lonnie Machin, un subordinato di Damien Darhk e della HIVE. Quest'ultimo decide quindi di rapire la figlia di Jessica e di portarla nella sua camera di tortura. Per fortuna, Felicity riesce a rintracciarlo e la squadra si dirige così sul posto. Al momento dello scontro, gli effetti collaterali del Pozzo di Lazzaro si fanno sentire su Thea, che completamente fuori controllo rischia quasi di uccidere il suo avversario.

Pubblicità

A scontro finito, la figlia di Jessica ritorna dalla madre che per tutta risposta decide di abbandonare la sua candidatura. Quentin si dice piuttosto deluso dal comportamento del Team Arrow e dopotutto continua a sfiduciare Oliver. Lo stesso però prende a cuore le parole del Detective Lance, così come il ragionamento della Danforth per concorrere come sindaco.

Speedy e la verità sul Pozzo di Lazzaro

Qualche tempo prima di risolvere la questione, si scopre però che Thea stia manifestando una rabbia incontrollata. Una volta ritornati alla base, Oliver rimprovera Speedy e la mette alla prova in uno scontro corpo a corpo. La situazione come volevasi dimostrare, si risolve in un dato di fatto: Thea a distanza di sei mesi sta riscontrando gli effetti collaterali del Pozzo di Lazzaro. In seguito, Oliver rivela di aver sempre saputo che il Pozzo avrebbe trasformato Thea in una persona differente. Laurel colpita da questa rivelazione, decide così, senza dirlo agli altri, di recarsi con Thea, nuovamente a Nanda Parbat per cercare l'aiuto di Malcolm Merlyn e della Lega degli Assassini, nel tentativo di resuscitare la sorella, Sara Lance.

Pubblicità

Arrow 4x03 'Restoration' - Promo

In attesa del terzo episodio di Arrow 4, ecco la sinossi ufficiale rilasciata da The CW: La crescente tensione tra Oliver e Diggle mette le vite di entrambi a rischio quando si scontrano con Damien Darhk e un metaumano della HIVE. Nel frattempo, Laurel chiede a Thea di ritornare a Nanda Parbat per cercare l'aiuto di suo padre e riportare indietro Sara mediante il Pozzo di Lazzaro. Laurel rimarrà sorpresa di sapere che Nyssa non ha però intenzione di accontentarla. Arrow 4x03 andrà in onda il 21 ottobre sul network The CW. #pay tv #Serie TV #Anticipazioni Tv