Alexa
Pubblicità
Le news del momento

Migranti: l'Ungheria finisce davanti alla Corte di Giustizia

La Commissione Ue denuncia: le leggi magiare su asilo, rimpatri e condizioni di accoglienza, nonché la 'Stop Soros', violano gli accordi comunitari.
L'Ungheria è stata portata a giudizio davanti alla Corte di Giustizia dell'Unione europea dalla Commissione Ue. Al centro della denuncia ci sono le procedure di asilo, le condizioni di accoglienza, la procedura di rimpatrio e la cosiddetta legge "Stop Soros". Quest'ultima, che criminalizza le attività che sostengono e aiutano i richiedenti asilo, viola non solo le leggi dell'Unione Europea, ma anche la carta dei diritti fondamentali e i Trattati. Ungheria critica sugli accordi del 2015 Nel 2015 furono fissati gli accordi comunitari che avevano come obiettivo quello di far fronte alla crisi migratoria sempre più pressante. Già dopo gli accordi comunitari di quell'anno, Viktor Orban, capo del governo sovranista ungherese, si era dichiarato contrario e riluttante alla collaborazione con gli altri Paesi. A seguito della chiusura dei propri confini e del suo rifiuto verso tutti i richiedenti asilo, la Commissione europea aprì la procedura di infrazione, che ancora oggi è in piedi. Il...
Pubblicità