Pubblicità
Le news del momento

Titanic, il relitto si sta lentamente sgretolando

A distanza di quattordici anni dall'ultima immersione, il transatlantico mostra segnali di deterioramento.
Il Titanic, adagiato a 400 miglia sui fondali dell'oceano atlantico settentrionale, inizia a dare segnali preoccupanti dei danni causati dal passare del tempo. Sono passati quattordici anni dall'ultima immersione volta a esplorare il relitto, oggi nuove immagini ci mostrano le sue pessime condizioni. Delle 50 mila tonnellate di ferro che componevano la struttura del Titanic, alcune parti si sono già sgretolate e sparite nell'oceano. Secondo gli esperti, il restante ferro si trasformerà in pulviscolo e verrà trascinato via dalle correnti marine. Entro il 2030, secondo le previsioni, del transatlantico non dovrebbe restare più niente. Durante il mese di agosto l'occhio umano è tornato negli abissi al largo della costa di Terranova, dove sottomarini Triton si sono spinti fino a 4000 metri nelle profondità dell'oceano per incontrare un'altra volta il transatlantico britannico affondato 107 anni fa. Come riferisce lo storico Parks Stephenson, alcune parti del Titanic sono state...
Pubblicità