Pubblicità
Le news del momento

Pensioni con 5, 15 e 20 anni di contributi: nel 2019 ci vogliono cinque mesi in più

Aumenta l'età utile per la pensione di vecchiaia in virtù dello scatto per l’aspettativa di vita, ma esistono ancora le tre deroghe Amato.
Stop all’aspettativa di vita dal 2019, questo uno degli argomenti caldi del dossier previdenziale su cui lavora il governo Conte. Insieme a quota 100 e opzione donna, probabilmente lo stop al particolare meccanismo che lega le pensioni alla vita media degli italiani sarà la novità più importante in materia pensionistica. Nel 2019, come confermato da uno degli ultimi decreti del governo Gentiloni, le pensioni si allontaneranno di 5 mesi. Questo proprio perché secondo i dati statistici dell’Istat, l’aspettativa di vita degli italiani è aumentata. Per l’aumento previsto sulle pensioni anticipate, che oggi si centrano con contributi versati pari a 42 anni e 10 mesi per gli uomini e 41 anni e 10 mesi per le donne, l’esecutivo Lega-M5S sta seriamente pensando di porvi rimedio. In pratica, l'idea è quella di lasciare i requisiti validi fino a tutto il 2018 pure per il 2019 (anche se entrerebbero in scena le finestre mobili che farebbero comunque slittare di 3 mesi la...
Pubblicità