Cinema

Cinema: un mondo fantastico attraverso cui si raccontano storie vere, struggenti, appassionanti e speciali. Seguiteci per saperne sempre di più.

1.Cinema, una passione da scoprire fin da bambini

Grandi e piccoli non possono fare a meno di quel momento spensierato dove, grazie ad attori e attrici, si apprendono amori, passioni travolgenti, paure, si versano lacrime e si ride a crepapelle. Nel lontano 1921 Canudo ribattezzò il cinema come la "Settima Arte che avrebbe unito in sintesi l'estensione dello spazio e la dimensione del tempo". E Aveva ragione. Questa invenzione, nel corso degli anni, ha letteralmente rivoluzionato il mondo della comunicazione.

2.Cosa fecero i Fratelli Lumière?

Il Cinema nasce come un modo nuovo, più coinvolgente e interessante di narrare un racconto: impresso nella celluloide, il film diventava quella rivoluzione nel raccontare, che tutti stavano aspettando. Nel corso degli anni le storie - che venivano guardate da un pubblico sempre più ampio e interessato - passarono dall'essere mute a sonore, dal bianco e nero ai colori. Ben presto quel cinematografo inventato dai Fratelli Lumière venne sostituito da macchinari sempre più moderni e sofisticati: ieri il cinema era muto, oggi è in 3D con Dolby Surround.

3.Quale fu il primo film in assoluto?

Le pellicole hanno contribuito a costruire l'idea di quel mondo perfetto, sospeso tra Hollywood e Cinecittà, un mondo fatto di Kolossal e grandi attori, icone del passato e del presente, guidati dalla creatività di grandi registi, ovvero, i narratori. Dietro alle telecamere, infatti, c'è una creatività illimitata, il vero cinema, dove nascono romanzi, saghe, film horror e di introspezione capaci di accontentare i gusti di tutti. Il primo film ad aver fatto il proprio debutto davanti ad un pubblico, è datato 1891: Dickson greeting, questo il titolo della pellicola, un filmato di pochissimi secondi e che in pochissimi secondi, rivoluzionò il mondo intero.

4.Le Voyage dans la Lune

Ancora oggi è ancora attualissima l'astronave che entra nell'occhio della Luna in Le Voyage dans la Lune, ma non tutti sanno che proprio quell'immagine era l'antenata degli odierni film di fantascienza. Registi, produttori, attori e studios... già gli studios, parte fondamentale del cinema moderno, parte di quel mondo a cui in tantissimi aspirano. Oggi il cinema non è soltanto "Paradiso", ma è un luogo dove perdersi per viaggiare con la fantasia, un mondo dove ognuno può essere chiunque e dove lo spazio e il tempo non contano, ma contano solo le emozioni e le sensazioni.

Chi segue il Canale Cinema?

Diana Gabriela SR88 Daniele Pinzauti Elena Barabesi Dr Sanjay Sarup Luca Pinna Francesca Bedini
author-avatar

Stefano Favaro

author-avatar

Stefano Sansoni

author-avatar

Simona Laboccetta

author-avatar

Simona Laboccetta

author-avatar

Michele Caltagirone

author-avatar

Meri Nigro

author-avatar

Simona Laboccetta

author-avatar

Simona Laboccetta

author-avatar

Nicola Autizi

author-avatar

Stefano Sansoni

author-avatar

Stefano Sansoni

author-avatar

Leo Levi

author-avatar

Stefano Favaro

author-avatar

Pier Luigi Crivelli

author-avatar

Stefano Favaro

author-avatar

Stefano Favaro

author-avatar

Simona Laboccetta

author-avatar

Stefano Favaro

author-avatar

Marco Della Corte

author-avatar

Stefano Favaro

author-avatar

Simona Laboccetta

author-avatar

Nicola Autizi

author-avatar

Lucy Maria Concetta

author-avatar

Dario Ghezzi

author-avatar

Meri Nigro

author-avatar

Sonia Bonvini

author-avatar

Simona Laboccetta

author-avatar

Vittoria Stella

author-avatar

Nicola Autizi

author-avatar

Nicola Autizi

author-avatar

Antonio Destino

author-avatar

Isabella Di Natale

author-avatar

Francesca Negro

author-avatar

Simona Laboccetta

author-avatar

Daniela Muraca

Questo Canale è curato dal nostro esperto
Massimiliano Mattiello was born in Naples in 1991 and he lives in Rome since 2009. He is a contributing content manager for Blasting News. Massimiliano earned a master's degree in journalism from "Giorgio Bocca" school of journalism in Turin and he worked for HuffPost, TPI and AGI.
Suggerisci una correzione