Il 31 dicembre si tiene il tradizionale messaggio di fine anno del Presidente della Repubblica. Dopo i 6 messaggi precedenti di Giorgio Napolitano, per #Sergio Mattarella si tratta del suo primo discorso dopo l'elezione del febbraio scorso. Il discorso presidenziale sarà trasmesso a reti unificate e avrà la durata di circa 20 minuti. La location non sarà la solita degli altri anni; lo staff del presidente sta pensando ad un luogo che possa essere il più familiare possibile. Come ogni anno, oltre al discorso presidenziale si terrà pure quello di Beppe Grillo, che lo farà in diretta dal suo blog.

I temi che saranno affrontati da Mattarella

Saranno diversi i punti che affronterà il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Pubblicità
Pubblicità

La #Crisi economica sarà al centro del suo discorso, con un pensiero di speranza verso tutti i milioni di italiani che hanno perso il posto di lavoro o che vivono sotto la soglia minima di povertà, con uno sprono a non mollare mai (parlerà pure dello scandalo banche delle ultime settimane). Il Capo dello Stato sicuramente non mancherà nell'invitare le forze politiche di maggioranza ed opposizione ad un maggiore senso di responsabilità (nel mese scorso Mattarella ha invitato maggioranza e opposizione a procedere con immediatezza alla elezione dei giudici della Consulta, avvenuta dopo una stasi di quasi 2 anni). Il Presidente affronterà pure i temi della sicurezza e del terrorismo (di qualche giorno fa l'annuncio di Anonymous di aver sventato un attacco terroristico in Italia), con un invito a non farsi sconfiggere e sopraffare dalla paura.

Pubblicità

Parlerà pure del sovraffollamento delle carceri, con l'Amnistia e l'indulto non escluse dallo stesso Capo dello Stato, in quanto è la stessa Costituzione a prevederle. Un altro argomento sarà quello sull'immigrazione, che ha visto l'arrivo sulle coste italiane di migliaia di disperati pure nel giorno di Natale, con un invito ad una maggiore cooperazione tra i vari stati dell'Unione Europea. 

Il discorso di Renzi, prima di quello di Mattarella

Il discorso del 31 dicembre del Presidente della Repubblica, è anticipato come consuetudine da quello del Presidente del Consiglio. Il 29 dicembre davanti alla stampa il Presidente del Consiglio e Segretario del Pd Matteo Renzi, ha elencato una serie di riforme portate a termine dal suo Governo nel 2015 (riforme costituzionali, legge elettorale, riforme del mercato del lavoro e di semplificazione della burocrazia; cancellazione delle province e istituzione delle città metropolitane, la Buona Scuola, Riforma della Giustizia e i fondi alla cultura).

Pubblicità

Matteo Renzi ha dichiarato che alcune norme come quelle sulle Unioni Civili e sullo Ius Soli dovranno trovare una risposta definitiva nel 2016, ma che è necessaria la più ampia convergenza tra le forze politiche. Infine temi molto cari a Renzi sono il referendum sulle riforme costituzionali e quello delle elezioni amministrative; in entrambe i casi Matteo Renzi si gioca il suo personale futuro politico. #Presidenza della Repubblica