Anche la terza puntata di Squadra Antimafia 7 ha suscitato parecchie polemiche e mille domande sulle sorti dei nostri protagonisti. I tantissimi appassionati della serie di Canale 5 erano in attesa di conoscere il destino di Calcaterra e cosa nasconde il Pm Ferretti, ma nel corso della puntata è successo qualcosa di davvero inaspettato.

Il recupero di Calcaterra

Per la gioia di Lara e del team della Duomo, Domenico è riuscito a superare l’intervento dopo che un proiettile lo aveva ferito alla testa. Nel frattempo le indagini proseguono il loro corso sotto la guida di Tempofosco, ancora mal visto da Lara che non si fida di lui.

Pubblicità
Pubblicità

Tempofosco, con la collaborazione di Cantalupo, ha scoperto un movimento di denaro sporco sul conto dei Maglio. Ormai siamo arrivati al punto che la Ferretti ha la chiave di Crisalide e per questo De Silva le offre la sua protezione. Nel momento in cui Domenico è intenzionato ad uscire dall’ospedale, la guerra tra i due clan, i Corvo e i Maglio, continua a spargere terrore e morte. Insieme ai due clan si muove Spugnardi, intenzionato a confondere la Duomo usando l’arma del ‘’pizzo’’.

Il segreto della Ferretti e la morte di Lara

Mentre il Pm riesce a rintracciare Tempofosco attraverso il cellulare della figlia, i Corvo riescono a capire che Veronica Colombo è alleata con il Broker e che sta cercando la chiave dell’archivio Crisalide. Lara ha trovato la prova che Tempofosco e in contatto con la Ferretti dopo che Sandro le ha chiesto di sposarla.

Pubblicità

Il Pm, con la scusa di andare a pregare nella tomba della madre, incontra in una chiesa Tempofosco che viene successivamente pedinato da Lara. Durante il loro incontro la Ferretti racconta che in passato ha collaborato inconsapevolmente con Crisalide. Lara scopre che qualcuno ha portato i Maglio nel luogo dell’incontro: inizia così la sparatoria che toglierà la vita a Lara.

Anticipazione puntata del 30 settembre 2015.

Dopo la morte di Lara, Tempofosco avrà dei seri problemi con Licata mentre Sandro decide di lasciare la Duomo. La Ferretti rinnega ciò che ha raccontato a Tempofosco per non finire in carcere. Dopo aver abbandonato la Duomo, Pietrangeli incarica Calcaterra in un’indagine per arrivare a Crisalide. Si scoprirà nel corso della quarta puntata che Domenico non è più il Domenico di una volta. Quale realtà nasconde Calcaterra? #Anticipazioni Tv #Fiction tv #Squadra Antimafia