I Libri rendono persone migliori? Si è parlato più volte della capacità terapeutica della lettura. Esiste la biblioterapia, che utilizza i libri come strumento di crescita e di autoaiuto, che ha degli utilizzi in ambito psicoterapeutico.

Esistono delle letture che ci cambiano, chiuso il libro alla parola "fine" non saremo più gli stessi. Sono libri che possono essere considerati fondamentali nella costruzione della personalità. Il sito americano di cultura Flavorwire che si occupa di arte, libri e cinema, ha segnalato un lista di libri che fanno di più: non solo ci spiegano delle cose, ci introducono in molti lontani, ma possono, addirittura, renderci persone migliori, metterci davanti a nostri limiti, metterci davanti a quesiti importanti, in grado di scardinare le nostre certezze e interrogarci sulla nostra vera essenza, e sull'essenza del mondo che ci circonda, come Lolita di Nabokov (uno dei titoli proposti) e Middlesex.

Jeffrey Eugenides ha individuato cinquanta titoli che possono renderci persone migliori: 50 Novels Guaranteed to Make You a BetterPerson.

Della lista fanno parte autori come Cotzee e la Dunn, e classici come "La ricerca del tempo perduto" di Marcel Proust. Ecco un piccolo estratto di 10 libri:

Le età dell'innocenza di Edith Wharton, e Siddhartha di Hermann Hesse. Il mondo con gli occhi del principe Siddharta, che scopre cos'è la sofferenza. Hesse ha interrogato più generazioni sull'amore. Seguono Geek Love di Katherine Dunn e un autore contemporaneo, il David Foster Wallace di Infinite Jest.

Nella lista inoltre: Il buio oltre la siepe della scrittrice Harper Lee, libri che presentano personaggi esemplari, diventati, anche grazie alla trasposizione cinematografica, parte del nostro immaginario. Esattamente come quelli di: Qualcuno volò sul nido del cuculo di Ken Kesey, che indaga anche sul disagio mentale.

I migliori video del giorno

Compare nella lista un evergreen, soprattutto sul tema della morale umana, Delitto e castigo di Fedor Dostoevskij.

L'insostenibile leggerezza dell'essere, rivelò ai più il talento di Milan Kundera e la sua capacità di tratteggiare le relazioni sentimentali.

E per finire, il capolavoro di Albert Camus, Lo straniero e Lo zen e l'arte della manutenzione della motocicletta di Robert M. Pirsig, un classico.