Giandomenico Anellino, musicista raffinato, compositore, chitarrista, arrangiatore; è il suo momento. Entra in scena con la chitarra, saluta la platea che immediatamente cessa il suo brusio, si siede e alzando con eleganza la mano fa partire l'orchestra, dando inizio al suo intenso e coinvolgente concerto. Questo perché la grande particolarità di quest'artista è proprio quella di far vibrare le corde del suo unico strumento con tale maestria da dare l'impressione che le complesse sonorità siano frutto di un intero gruppo di esperti musicisti.



Una grande carriera alle spalle come collaboratore di artisti del calibro di Claudio Baglioni, Riccardo Cocciante, Renato Zero, Zucchero, Amedeo Minghi e molti altri, Giandomenico Anellino si propone ora come solista e offre il suo sound geniale con essenziale semplicità, donando grandi emozioni che raggiungono e accarezzano il cuore, ricambiato dal suo pubblico con applausi a scena aperta, vere e proprie standing ovation.



E così è stato anche nel suo ultimo concerto a Lucca, venerdì 7 marzo, all'interno del complesso monumentale di San Francesco, fresco di un sontuoso restauro a cura della Fondazione CRL, dove, nella storica Chiesa gremita all'inverosimile, ha trionfato presentando un repertorio di grande potenza evocativa tra le note dei maggiori interpreti italiani e stranieri, con un omaggio strepitoso agli Eagles, presenti il 2 luglio al Summer Festival, grande kermesse musicale della città di Lucca.

Molto applaudita l'entrata dei ragazzi dell'Associazione "Andare oltre si può" guidata da Samuele Cosentino e i ringraziamenti al capo servizio locale del giornale La Nazione, ideatore e promotore dell'Anellino Project.



Nell'occasione il Maestro, definito "uomo orchestra" e "disegnatore di musica" ha inciso il suo nuovo CD live, racchiudendo in questo le magiche sonorità della sua performance, i tanti applausi e l'entusiasmo del pubblico lucchese.



Giandomenico Anellino sarà a Rio de Janeiro durante i Mondiali di calcio 2014 e parteciperà dal 14 di aprile, giornalmente, alla trasmissione Brazil, in onda su RAI Radio 1.