Pensioni: si definiscono le principali novità contenute nella legge di bilancio

Video Valuta questo titolo

La discussione alternata sulle pensioni ha messo capo a provvedimenti che dovranno essere varati entro il 31 ottobre

Gli italiani vicini alla pensione sono sempre in fibrillazione per le novità che si alternano in continuazione. Le ultime sono quelle inserite nella Legge di Bilancio 2019, il cui testo è stata approvato dal Governo il 15 ottobre scorso.

1

La quota 100

La prima importante misura contenuta nella Legge di Bilancio 2019 relativa alle pensioni è l'introduzione della quota 100. Questa misura prevede l'abrogazione dei limiti di età introdotti per le pensioni dalla tanto discussa Legge Fornero. Si andrà in pensione con 62 anni di età e 38 anni di contributi e ciò riguarda non soltanto la Pubblica Amministrazione, ma anche il settore privato.

2

Opzione donna

Un'agevolazione significativa è prevista per le lavoratrici. L'opzione donna, infatti, consente alle lavoratrici dipendenti aventi 58 anni di età e a quelle autonome con 59 anni di andare in pensione con 35 anni di contributi.

3

Pensione di cittadinanza

E', inoltre, prevista l'introduzione della pensione di cittadinanza, ossia è previsto un aumento delle pensioni minime fino a 780 euro.

4

La quota 41

Un'altra importante novità apportata dalla nuova Legge di Bilancio è quella relativa all'introduzione della quota 41, misura che permette la pensione anticipata ai lavoratori con 41 anni di contributi indipendentemente dall'età anagrafica raggiunta.

5

Taglio alle pensioni d'oro

La Manovra 2019, infine, prevede il taglio alle pensioni che superano la soglia dei 4.500 euro. Con il provvedimento è ricavabile 1 miliardo tagliando gli emolumenti per non sono stati versati i contributi dovuti.

Continua a leggere e guarda il video
oppure