Il mondo delle notizie è complesso - e le storie e le immagini false sono spesso ampiamente condivise sui social media. La redazione di Blasting News individua ogni settimana le bufale più popolari e le informazioni fuorvianti per aiutarvi a distinguere la verità dalla falsità. Ecco le affermazioni più condivise di questa settimana: nessuna di queste è vera.

STATI UNITI

Affermazione: L'ex presidente Barack Obama ha premiato Jeffrey Epstein con la medaglia della libertà nel 2007

Fatti: E’ stato ampiamente condiviso su Facebook un articolo con il titolo "Fact-Check: VERO - Obama ha premiato Epstein con la medaglia della Libertà nel 2007". La foto in miniatura mostra Epstein che riceve la medaglia presidenziale dall'ex presidente degli Stati Uniti. Epstein si è dichiarato non colpevole delle accuse di traffico sessuale di ragazze minorenni nel 2019.

Nel luglio 2019, Epstein si è ucciso nella sua cella.

Verità: l'articolo proviene da un sito web satirico, FreedomFictions.com, come riporta Reuters. La foto è stata photoshoppata. Reuters riferisce che la foto originale è quella di Obama e Bill Clinton nel 2013, quando il presidente degli Stati Uniti Barack Obama premiò Clinton con la medaglia. Il volto di Epstein - tratto da una foto del 2004, secondo Reuters - è stato piazzato su quello di Clinton.

STATI UNITI

Affermazione: le celebrità consumano carne umana al "Cannibal Club".

Fatti: Una lista di celebrità è stata condivisa sui social media rivelando i membri del "Cannibal Club", in cui le celebrità consumano carne umana. I nomi citati sono la cantante Katy Perry, l'autrice Chelsea Clinton, il presentatore della CNN Anderson Cooper e l'attrice Meryl Streep.

Verità: secondo Reuters, questo "Cannibal Club" è una bufala che è già stata segnalata nel 2018 e che ultimamente sta riemergendo.

Come osserva Reuters, una ricerca di immagini al contrario dimostra che il "VIP club" è falso. Il logo del locale nella ricerca al contrario conduce al sito web del Cannibal Club (www.cannibalclub.org ), un ristorante "specializzato nella preparazione di carne umana", che porta "l'avanguardia della cucina sperimentale ai palati raffinati dell'élite culturale di Los Angeles".

Tuttavia, come è stato smentito nel 2018 dal quotidiano indiano Bangalore Mirror e Reuters, l'immagine "staff" sottolinea il fatto che questo club è una bufala, dato che le loro immagini "staff" provengono tutte da siti web di immagini commerciali.

STATI UNITI

Affermazione: L'ex vicepresidente degli Stati Uniti Joe Biden ha detto: "I cristiani violano i diritti LGBTQ semplicemente esistendo".

Fatti: Uno screenshot di un articolo di notizie è stato condiviso su Facebook e sostiene: "Joe Biden dice che i cristiani credenti della Bibbia violano i diritti LGBTQ semplicemente esistendo".

Verità: Come dice Checkyourfacts.org, una ricerca di immagini al contrario dimostra che lo screenshot è stato originariamente preso da un articolo del 2015.

L'articolo è stato pubblicato sul sito web Now The End Begins, "Editore cristiano di notizie sulla fine dei tempi". L'articolo aggiunge che "Secondo Joe Biden, la Bibbia americana credente cristiana che prende la Bibbia alla lettera, sta violando i "diritti" degli LGBT confidando nella parola di Dio".

Le presunte citazioni di Biden si basano sul suo discorso del 17 maggio 2015, quando ha parlato in occasione della Giornata internazionale contro l'omofobia e la transfobia. La trascrizione del suo discorso dimostra che l'ex vicepresidente degli Stati Uniti ha menzionato le sfide che i membri della comunità LGBTQ devono affrontare, tra cui la "condanna religiosa", ma non ha indicato il cristianesimo o i "cristiani credenti della Bibbia americana" come fonte di tale isolamento, come riferisce Snopes.

Di conseguenza, la trascrizione prova che non ha mai detto che "i cristiani violano i diritti LGBTQ semplicemente esistendo".

ZIMBABWE/NIGERIA

Affermazione: il presidente della Somalia e il suo vice hanno avuto un litigio che è stato filmato

Fatti: Un video è stato condiviso 2.000 volte sui social media e visto 150.000 volte dal 14 agosto, secondo AFP Fact Check. Mostra una presunta lotta tra il presidente della Somalia e il suo vice.

Verità: La lotta che è stata condivisa sui social media non include il presidente della Somalia, ma lo speaker e il deputato della Camera dei Rappresentanti in Somaliland. L'alterco che è stato condiviso è avvenuto nel 2015, come riferisce AFP Fact Check. La didascalia del video originale recita: "Scontri (...) tra l'oratore e il vicepresidente della Camera dei rappresentanti del Somaliland Abdirahman Mohamed Abdillahi (Cirro) e Bashe Mohamed Farah".

FRANCIA

Affermazione: Germania e Inghilterra stanno confinando i bambini con sospetti sintomi di coronavirus senza il consenso dei genitori

Fatti: I post di Facebook sostengono che quando i bambini vengono infettati dal coronavirus in Germania o in Inghilterra, vengono "automaticamente confinati nella zona di quarantena, senza bisogno del consenso dei genitori e senza l'obbligo di informare dove si trovano". Alcuni dei post contengono un video, originariamente pubblicato su YouTube, in cui una donna sostiene che la Covid-19 è ora "un motivo" per sottrarre i bambini alle loro famiglie in Inghilterra e in Germania. "I genitori cominciano a preoccuparsi perché ricevono lettere dalla scuola dei loro figli che li informano che se il vostro bambino è sospettato di avere il coronavirus, sarà isolato in un centro di quarantena, senza il permesso dei genitori", dice lo youtuber.

Verità: secondo l'AFP Fact Check, questa affermazione è falsa. Sia in Germania che in Inghilterra, qualsiasi azione con un bambino sospettato di avere il coronavirus deve essere effettuata in presenza di un genitore, di un badante o di un tutore legale. Inoltre, in entrambi i paesi la direttiva del governo è che la quarantena deve essere effettuata, se possibile, a casa, e non in un "centro di quarantena".

BRASILE

Affermazione: iniziare una doccia bagnando per prima la testa può causare un infarto

Fatti: I post condivisi su Facebook affermano che iniziare una doccia bagnando per prima la testa può causare un infarto. "Perché gli arresti cardiaci si verificano più spesso in bagno? Questo è stato scritto da un professore di medicina americano in Malesia, che consiglia alle persone di non iniziare a bagnarsi la testa e i capelli quando si fa la doccia, perché questa è una sequenza al contrario.

(...) Il modo corretto per iniziare una doccia è bagnando prima i piedi, le gambe (...) questo è particolarmente raccomandato per le persone che soffrono di ipertensione, hanno livelli di colesterolo elevati e soffrono anche di emicrania", si legge nella didascalia del post.

Verità: In un'intervista con Aos Fatos, Agnaldo Piscopo, cardiologo e membro della Socesp (Società di Cardiologia di San Paolo), dice che non ci sono prove sulla relazione tra il verificarsi di un infarto e il modo in cui qualcuno fa la doccia. Secondo lui, gli arresti cardiaci sono solitamente preceduti da malessere, nausea e sudorazione, che portano molte delle vittime a fare la doccia nella speranza di alleviare questi sintomi.

PORTOGALLO

Affermazione: durante la pandemia, il Parlamento ha approvato l'aiuto alle persone LGBTI perché sono "più fragili degli eterosessuali".

Fatti: Un post condiviso su Facebook sostiene che il parlamento portoghese ha affermato che "le lesbiche e i gay sono più fragili degli eterosessuali e, durante la pandemia, ordina loro di essere aiutati". "Mi sento discriminato per il fatto di essere etero. Quindi, il mio collega gay riceverà sostegno e io no, quando entrambi vivremo le stesse difficoltà con la pandemia?", si legge nel post.

Verità: Secondo l'agenzia portoghese di fact-checking Polígrafo, il post fa riferimento alla risoluzione del parlamento portoghese n.69/2020, approvata il 10 luglio 2020, che "raccomanda al governo di sostenere le associazioni di lesbiche, gay, bisessuali, travestiti, transessuali, transgender e intersessuali nel contesto della crisi epidemica".

Il testo, quindi, chiede al Governo di garantire il sostegno alle associazioni che assistono la comunità LGBTI, e non i singoli individui.

SPAGNA

Affermazione: nella foto Papa Francesco bacia la mano del magnate delle banche David Rockefeller

Fatti: Nei post condivisi su Facebook c'è un'immagine di Papa Francesco che bacia la mano di un anziano ebreo. La didascalia del post afferma che l'anziano è il magnate americano delle banche David Rockefeller, "massone di primo grado e membro a vita del Bilderberg Club", un'istituzione che cerca "un nuovo ordine mondiale".

Verità: Secondo l'agenzia di controllo dei fatti Newtral, la foto è stata scattata nel 2014, durante una visita di Papa Francesco allo Yad Vashem, a Gerusalemme, un'istituzione ufficiale israeliana creata in memoria delle vittime dell'Olocausto.

L'anziano uomo la cui mano è baciata dal papa nell'immagine è in realtà un sopravvissuto al genocidio nazista.

NUOVA ZELANDA

Affermazione: il partito di maggioranza in Nuova Zelanda ha cambiato la legge per "costringere" i cittadini ad ottenere un vaccino contro il coronavirus

Fatti: L'opposizione del partito al governo della Nuova Zelanda, Advance NZ/New Zealand Public Party, ha pubblicato un video su Facebook il 15 agosto. È stato visto 146.000 volte, come riferisce l'AFP Fact Check. La sua didascalia recita: "La scorsa settimana i laburisti si sono affrettati a cambiare la legge con urgenza per permettere loro di costringere i nostri cittadini a farsi vaccinare". Il video mostra la ministra neozelandese per l'edilizia abitativa, Megan Woods, e la deputata nazionale Erica Stanford che condividono informazioni sulla vaccinazione durante una sessione parlamentare.

Verità: Il video è stato montato dal partito di opposizione neozelandese, come riferisce AFP Fact Check. Un filmato del Parlamento del 5 agosto è stato usato e tagliato in parti chiave di frasi specifiche per condividere false affermazioni. Se sembra che i politici al potere parlino di un vaccino "forzato" sui cittadini, in realtà stavano discutendo sui piani per richiedere che le persone che entrano nel Paese siano vaccinate contro la Covid-19, come sottolinea AFP Fact Check. Erica Stanford ha risposto a questo video montato dicendo: "Il video del New Zealand Public Party non era affatto rappresentativo dello scambio che ho avuto con Megan Woods e quindi è pericoloso e fuorviante", ha detto all'AFP.

"Ritagliando parte dei miei commenti e delle mie domande e utilizzando risposte selettive del Ministro, sembra che stiamo discutendo di vaccinazioni obbligatorie per i kiwi, cosa che non è stata fatta", ha aggiunto. Inoltre, il Ministero della Salute neozelandese ha precisato che le vaccinazioni obbligatorie andrebbero contro la legge sui diritti del Paese.

Segui la nostra pagina Facebook!