Il prossimo 19 marzo si festeggerà la Festa del Papà, con messaggi d'auguri e regali, acquistati o fai da te, che accompagneranno i papà nel giorno della loro festa. Ma quali sono le sue origini e come la si festeggiava nel passato?

Nel calendario cattolico, la Festa del Papà cade il giorno in cui si celebra la festa San Giuseppe, protettore dei poveri, degli orfanelli, delle ragazze nubili e, data la sua attività, dei falegnami.

In realtà la prima volta che fu celebrata erano gli inizi di luglio del lontano 1908 e ciò avvenne oltreoceano, in West Virginia, dove una giovane ragazza decise di dedicare una intera giornata al suo papà.

In molti paesi che non seguono la tradizione cattolica, la festa è celebrata la terza domenica di giugno, mentre in Italia e nei paesi cattolici la sua data coincide con la Festa di San Giuseppe.

In Italia un tempo fu festa nazionale, poi abrogata e oggi celebrata in famiglia. Come il sangue però la tradizione tuttavia non è acqua e continuano, qua e là, ad essere presenti i falò e le zeppole. La tradizione, infatti, vuole che siano bruciati i residui dei raccolti nei campi in segno di purificazione agraria poiché la festa coincide con la fine dell'inverno. I falò si accendono nelle piazze e quando raggiungono un'altezza che lo consente, devono essere superati con un salto in segno propiziatorio.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Estrazioni Lotto E SuperEnalotto

Le manifestazioni dei falò sono accompagnate, soprattutto in alcune regioni centro-meridionali, dalla degustazione delle zeppole, paste a forma di bignè fritte o cotte al forno, accompagnate da crema pasticcera o marmellata di amarene. Le zeppole a Roma divengono, proprio per l'occasione, i "Bignè di San Giuseppe". Nel nord-Italia zeppole e Bignè si chiamano raviola, anche se la sostanza è praticamente la stessa.

Infine, in Toscana, Lazio e Umbria il dolce è a base di riso cotto nel latte, anch'esso fritto.

Come tutte le feste e ricorrenze, insieme a tradizionali manifestazioni e dolci, anche la Festa del Papà porta con sé i propri numeri che si uniscono in combinazioni per tentare la fortuna al Lotto e Superenalotto:

prima combinazione: 19, 88, 14, 20, 9, 75 - nell'ordine: la data della festa (19), marzo (88), l'anno (14), la festa (20), il papà (9), San Giuseppe (75)

seconda combinazione: 19, 88, 20, 86, 41, 79 - nell'ordine: la data della festa (19), marzo (88), la festa (20), l'inverno (86), il falò (41), i dolci (79, 20).

Le ruote suggerite sono quelle di Palermo (papà), Tutte e Nazionale.

Buona festa del Papà a tutti!

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto