Pamela Anderson choc: violentata da bambina. Violenze ed abusi rivelati in occasione del Festival di Cannes, dove ha presenziato ad una raccolta di denaro per la sua associazione in difesa degli animali "The Pamela Anderson Foundation".

Durante un'intervista rilasciata all'ultimo Festival di Cannes, Pamela Anderson ha sorpreso tutti rivelando un lato della sua vita molto doloroso: un'infanzia costellata da abusi e violenze; è stata vittima addirittura di uno stupro di gruppo.

La star, che ha stregato milioni di fan con un'immagine di sé sensuale e conturbante, ha confessato, all'età di 46 anni, le sue sofferenze per stupri e abusi di cui è stata vittima in tenerissima età.

L'amore per gli animali, secondo la Anderson, le ha salvato la vita, permettendole di andare avanti nonostante i gravissimi traumi subiti: "Volevo uccidermi, mi sentivo male e in colpa. Mi ha salvato la vita il mio amore per gli animali a cui devo molto".

I primi abusi risalgono a quando l'attrice aveva solo sei anni, una bambina: la babysitter a cui veniva affidata regolarmente dalla sua famiglia la molestava.

Con la crescita della bambina le cose peggiorano ancora: Pamela è stata stuprata a 12 anni da un uomo di 25 con la scusante di insegnarle il gioco del backgammon ha cominciato a farle un massaggio alla schiena che si è trasformato velocemente in un agghiacciante stupro.

Essere violentata a 12 anni traumatizzerebbe per sempre qualsiasi donna, ma non finisce qui per Pamela.

Durante il liceo, raggiunti i 15 anni d'età, il suo primo fidanzato ha ben pensato di organizzarle una "sorpresina". L'ex star di Baywatch racconta di essersi ritrovata circondata da 6 ragazzi, amici di lui, che la violentarono in gruppo.

Persa completamente la fiducia nelle altre persone, la Anderson ha rivolto il proprio affetto solo verso gli animali, almeno fino alla nascita dei figli: Brandon Thomas Lee e Dylan Jagger Lee . #Gossip

Pamela Anderson, star internazionale, un'altra vittima di violenza contro le donne.