Laura Chiatti è mamma: l'attrice e Marco Bocci sono diventati genitori data la nascita del loro primo figlio Enea. Il bimbo è venuto alla luce alle 6:29 di questa mattina, pesa 3,130 chilogrammi e sta bene. L'attrice ha partorito a Perugia, la sua città natale, dove sono anche state celebrate le nozze con il famoso attore di Squadra Antimafia.

Laura Chiatti è diventata mamma: è nato Enea

Laura Chiatti ha partorito con taglio cesareo, dopo alcune ore di travaglio è stato necessario ricorrere a questa operazione chirurgica.

Marco Bocci è rimasto sempre accanto alla moglie. La coppia di attori e neo genitori ha autorizzato di rendere ufficiale la notizia della nascita del loro bambino per evitare che circolassero notizie false sottolinenando anche il fatto di aver evitato che i loro uffici stampa personali si occupassero dello loro vicende private. L'ufficio stampa dell'ospedale, tramite il dottor Giuseppe Luzi, ha fatto dunque sapere che mamma e figlio stanno bene, il medico ha anche scherzato con i neo genitori invitandoli a impegnarsi e raccontando che lui di figli ne ha ben quattro.

All'ospedale, fuori dalla sala parto, non potevano mancare i parenti di Laura che hanno acccolto con gioia e commozione la notizia della nascita di Enea.

Una simpatica e felice coincidenza si è verificata qualche ora dopo la nascita del figlio della coppia Chiatti - Bocci, nella stessa sala parto è nato infatti anche il figlio del testimone dello sposo, Lorenzo.

Marco Bocci e Laura Chiatti, gli auguri dei fans

Marco Bocci e Laura Chiatti hanno fatto tutto piuttosto velocemente, si sono incontrati, innamorati e lei è rimasta subito incinta.

Da qui, probabilmente, la decisione di sposarsi a luglio per accogliere l'arrivo del loro primo figlio come marito e moglie. Ricordiamo che l'attore usciva da poco da una breve relazione con la cantante Emma Marrone. Sulla pagina Facebook di Marco Bocci stanno arrivando moltissimi auguri da parte dei fans e anche qualche commento poco carino sulla scelta del nome tipo: "Tanti auguri ma che nome brutto" oppure: " Enea è il nome del mio cane" mentre c'è chi difende la libertà di scelta, la libertà di chiamare i propri figli con il nome che più si desidera.

Non ci resta dunque che fare gli auguri più sinceri ai neo genitori: se volete rimanere aggiornati sulle prossime news potete cliccare sul tasto "Segui" che si trova sopra il titolo dell'articolo.

Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!