Con la puntata di ieri si sono conclusi i Knockout di The Voice of Italy, il talent show di Rai2. In questa fase della gara, i coach fanno scontrare in un duello ad eliminazione diretta i componenti del proprio team, selezionando così i cinque talenti che si esibiranno ai Live. A meritare l'accesso alla diretta, la settimana scorsa, erano state la giovanissima Alessia Labate e Sara Jane Olog la quale, grazie al suo grande charme vocale, è riuscita ad eliminare definitivamente dal gioco Chiara Iezzi.

Facchinetti padre e figlio sono stati anche questa volta protagonisti di diversi simpatici battibecchi familiari, quasi sempre generati dal disaccordo su quali cantanti mandare avanti nel programma e quali rispedire a casa.

Roby, in particolare, si è distinto per i suoi interminabili sermoni e per la singolare trovata di consolare i "silurati" del suo team regalandogli uno dei numerosi braccialetti che caratterizzano il suo look: uno è toccato in eredità alla diciannovenne Maria Luce Gamboni che lo aveva espressamente richiesto in dono, mentre l'altro è stato letteralmente "appioppato" ad Alexandre Vella, visibilmente dispiaciuto per l'eliminazione.

Ecco ora in pillole i profili biografici dei concorrenti del Team Facchinetti che rivedremo ai Live la prossima settimana insieme a Sara Jane e Alessia.

  • Alberto Slitti, in arte Aj Summers, è l'unico rapper ad essere approdato sano e salvo ai Live di questa edizione. Ha 22 anni, è originario della provincia di Pistoia ma da due anni vive e studia a Milano. Alberto ha cominciato da ragazzino a scrivere brani in inglese, lingua che ha perfezionato soggiornando in Australia.
  • Chiara Dello Jacovo ha appena 19 anni ma ha la stoffa della cantautrice: oltre ad aver dimostrato talento interpretativo, compone e scrive sia in inglese che in italiano. Si è appena diplomata in pianoforte al conservatorio, suona la chitarra da autodidatta e ha studiato canto.
  • Ai Live rivedremo anche il busker Fabio Curto, forse più avvezzo alla strada che ai palchi televisivi. Per i lineamenti fortemente mediterranei che lo caratterizzano, il giovane calabrese è stato ribattezzato "Bronzo di Riace", "Ulisse" e addirittura "Leonida". Trapiantato sotto i portici di Bologna dalla natìa Acri, Fabio è un artista estremamente versatile: suona chitarra, batteria, armonica, pianoforte, volino e basso; scrive e compone in italiano e in inglese; attualmente si esibisce sia come solista che insieme ad una band di musica balcanica. Il giovane ha già pubblicato su iTunes un progetto cantautorale dal titolo "Stelle, rospi e farfalloni...".

Vuoi saperne di più sui talenti che hanno passato il turno a The Voice? Clicca sul bottone "Segui" vicino al mio nome ad inizio articolo e leggi tutti gli altri articoli.

I migliori video del giorno