Nuovo appuntamento con la nostra rubrica dedicata agli ascolti tv della giornata di ieri 17 ottobre, dove in prime time c'è stata la nuova sfida auditel tra il Grande Fratello Vip 2016 in onda su Canale 5 e la fiction L'allieva che dal martedì si è spostata al lunedì sera. Chi ha avuto la meglio? Scopriamo insieme il verdetto auditel.

Ecco gli ascolti del GF Vip e L'allieva

La sfida tv di ieri sera è stata decisamente equilibrata: la quarta puntata della serie tv L'allieva è stata seguita da una media di oltre 4.6 milioni di spettatori conquistando più del 21%. La quinta puntata del GF Vip con Ilary Blasi, invece, ha catturato l'attenzione di oltre 4 milioni di fedelissimi con uno share che anche in questo caso ha superato la soglia del 21% (il programma di Canale 5, però, è durato di più e quindi in prime time ha avuto la meglio la fiction con la Mastronardi).

Numeri positivi per il reality show anche se in calo rispetto alla media record della scorsa settimana, quando compòlice l'espulsione di Pamela Prati, il reality show di canale 5 ha toccato una media di circa 4.7 milioni di spettatori con uno share che ha sfiorato il 24%. In seconda serata, invece, la striscia GF Vip Live riesce a totalizzare più di un milione di spettatori e circa il 19%. Ascolti decisasamente flop, invece, per la sesta puntata di Pechino Express seguito da una media di soli 1.8 milioni di spettatori con uno share che ha sfiorato appena l'8%.

Striscia la notizia da record con l'aggressione di Luca Abete

Da segnalare, invece, in access prime time il record d'ascolti registrato da Striscia la notizia di ieri: la puntata era particolarmente attesa perché è stato mostrato il video dell'aggressione choc subita da Luca Abete e a seguirla sono stati circa 6 milioni di spettatori permettendo al tg satirico di arrivare al 22% circa di share e lasciando 'al palo' il game show Affari Tuoi che ha totalizzato solo 4 milioni di spettatori con il 15%.

I migliori video del giorno

In daytime si riconfermano gli ottimi ascolti del daytime di Canale 5 con punte di oltre il 26% di share.