Andrea Damante, in un'intervista a "Lettera Donna" ha analizzato il suo percorso al "Grande Fratello Vip" e parlato del suo futuro e di quello della sua fidanzata, Giulia De Lellis. Damante ritiene di aver avuto un ruolo fondamentale all'interno del reality, ma ammette anche di aver commesso degli errori.

L'esperienza al Grande Fratello Vip

Andrea Damante, in un'intervista a "Lettera Donna" ha parlato della sua esperienza al "Grande Fratello Vip", prendendosi molti dei meriti per la riuscita del programma. L'ex tronista, infatti, ha dichiarato: "Io e Giulia abbiamo un grande seguito. Credo che l'80% del reality lo abbiamo fatto noi".

Parole forti che evidenziano come la coppia sia ormai convinta del proprio "potere". Lo stessa diatriba con Antonella Mosetti e Asia Nuccetelli viene visto come parte del "gioco mediatico". Damante ha anche ammesso che qualcosa cambierebbe se potesse tornare indietro. Ha dichiarato che, rifarebbe il reality, ma direbbe sempre di sì. L'ex tronista ha poi attaccato alcuni concorrenti. Di Bettarini ha detto di non aver apprezzato la lista delle sue conquiste, che giudica squalificante per le donne. Di Elenoire, il suo essere manipolatrice. Il suo scopo, secondo l'ex tronista, era quello di mettere zizzania nel gruppo.

Progetti futuri

Andrea Damante, oltre che della sua esperienza al "Grande Fratello Vip", ha parlato anche dei suoi progetti futuri e di quelli della sua ragazza, Giulia De Lellis.

I migliori video del giorno

Il dj ha detto che ha ricevuto diverse offerte per partecipare a delle fiction e che le sta prendendo in considerazione. Inoltre, ha dichiarato che, se Giulia volesse fare un reality (per lei si parla de "L'Isola dei famosi", ndr) non si opporrebbe perché potrebbe essere un'esperienza interessante per lei a patto che la si affronti con la "mente giusta". Insomma: ormai la coppia sembra proprio lanciata. Del resto, Giulia, ormai pare essere stata "adottata" da Barbara D'Urso, vista la frequenza con cui appare nelle trasmissioni della conduttrice, mentre per Andrea, come lui stesso ha dichiarato, si stanno spalancando le strade del cinema. Chi fermerà i Damellis?