fabrizio frizzi ha lasciato un grande vuoto nel cuore di milioni e milioni di spettatori. [VIDEO]La morte del conduttore volto simbolo di una televisione garbata, elegante ed educata ha lasciato senza parole il pubblico da casa che ancora oggi è incredulo di fronte a questa terribile notizia fhe sembra quasi non vera. Nessuno, infatti, riesce a credere che Fabrizio sia passato a miglior vita: tutto è successo così frettolosamente in un modo così assurdo e incredibile che ci ha lasciati scioccati.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Anticipazioni Tv

La terribile verità sulla morte di Fabrizio Frizzi

Ma qual è la vera causa che ha portato alla morte di Fabrizio Frizzi? La scorsa notte il conduttore è arrivato in ospedale in condizioni gravissime in seguito ad un'emmorragia cerebrale che non gli ha dato scampo, ma solo in queste ore è venuto fuorio che da diverso tempo fabrizio stava combattendo con tutto se stesso contro un bruttissimo male che lo aveva colpito.

Stando alle notizie che sono state diffuse in queste ore sulle pagine di Dagospia, Fabrizio nei giorni successivi alla terribile ischemia che lo aveva colpito, scoprì di essersi ammalato di un tumore al cervello che a quanto pare non era operabile. Una sorta di 'condanna' per Fabrizio, che tuttavia nonostante questa bruttissima notizia che lo aveva lasciato sotto shock, scelse comunque di non arrendersi e di non darla per vinta alla malattia.

Ecco la malattia segreta che ha ucciso Fabrizio Frizzi

Al tempo stesso, però, il conduttore tv sapeva benissimo che la sfida contro il terribile tumore al cervello non sarebbe stata per niente facile e per questo motivo nelle vrie interviste rilasciate nei mesi dopo l'ischemia, diceva che c'era ancora parecchio da combattere per guarire del tutto.

Tuttavia in questi mesi Fabrizio ha preferito non parlare pubblicamente della terribile malattia [VIDEO]che lo aveva colpito: il suo sogno era quello di poter guarire, anche grazie a delle nuove cure sperimentali, così da poter diventare un giorno testimonial della ricerca scintifica e dei progressi fatti nel corso di questi anni.

Fabrizio purtroppo non ce l'ha fatta a vincere la sua battaglia, ma fino alla fine non ha perso la speranza nella ricerca scientifica che ha sempre appoggiato in tutta la sua vita, così come testimoniano le oltre 15 edizioni al timone di Telethon, la maratona benfica che raccoglie fondi a sostegno delle persone affette da malattie gentiche. Un grande uomo che nessuno mai potrà mai dimenticare.