Ritorna dal 25 aprile in provincia di Brescia l'appuntamento annuale appositamente organizzato per far giocare e divertire i bambini: Seridò, la grande festa a loro dedicata con oltre 100 proposte di gioco, laboratori creativi, scivoli gonfiabili, aree dedicate alla pratica di discipline sportive. Seridò è una lodevole iniziativa a misura di bambino che si ripete dal 1997 e che ci ricorda che il gioco non è un semplice "passatempo" o una cosa di poco conto, ma anzi per i bambini "non vi è nulla di più serio del gioco. Il bambino sano che cresce bene, quando non dorme, gioca. Per lui giocare significa vivere", afferma la psicologa Silvia Vegetti Finzi.

Pubblicità
Pubblicità

Il gioco suscita nel bambino piacere immediato, mentre gioca si sente gratificato. Diverse ricerche psicologiche e pedagogiche sottolineano il fatto che il gioco sia il lavoro del bambino, un lavoro che lo coinvolge profondamente e impegna tutte le sue energie e risorse, favorendo lo sviluppo della sua personalità e la formazione di nuove abilità. Inoltre, il gioco aiuta il bambino a dare sfogo alla propria fantasia, alla propria immaginazione e al contempo favorisce le relazioni sociali e, pertanto la capacità di socializzare.

Per questi motivi è importante offrire ai piccoli diverse e nuove possibilità di gioco, arricchire le loro esperienze ludiche con la frequentazione di altri bambini in sempre nuovi e stimolanti contesti. E Seridò risponde a queste esigenze, facendo diventare i bambini i protagonisti di questa grande fiera: qui possono monopattinare, provare il tiro con l'arco, il salto in alto, la scherma, il minigolf, le barche a pedali, addirittura andare a cavallo è possibile a Seridò.

Pubblicità

Oppure si può scegliere di assistere agli spettacoli teatrali, usufruire del truccabimbi, colorare e disegnare con acquerelli, tempere, giocare con le costruzioni giganti o sui tappeti elastici, o sulla sabbia come al mare.

Seridò aspetta i bambini e le loro famiglie al Centro Fiera del Garda a Montichiari, Brescia, nelle giornate del 25 e 26 aprile, e i giorni 1, 2, 3, 8, 9, 10 del mese di maggio, dalle ore 9.30 alle 19. L'ingresso è gratuito per i bambini fino a 12 anni. #Salute bambini #Cultura Brescia