Farsi fare un tatuaggio è una questione di qualche ora, ma poi se ci pentiamo? Possiamo cancellarlo?

Bene, la risposta è sì. Vi sono vari metodi per poter togliere quel, o quei segni che per l'età, per un cambio di gusti.. etc. ricoprono il nostro corpo.

Secondo la Food and Drugs Administration vi è un crescente aumento annuale di persone che ricorrono a tecniche di rimozione, lo studio riguarda gli U.S.A. , ma è abbastanza indicativo del trend mondiale.

I metodi di rimozione sono cambiati di molto con l'andare del tempo. Dapprima i metodi più usati erano la dermoabrasione e l'asportazione chirurgica, con un grande rischio di lasciare cicatrici.

Pubblicità
Pubblicità

Il metodo che si usa ora ed è il più diffuso è quello che si basa sull'uso del laser. Non tutti i laser sono adatti, soprattutto quando abbiamo a che fare con tatuaggi multicolori in cui sia presente il bianco, o il giallo.

Il consiglio per chiunque è comunque quello di prediligere tinte scure e monocromatiche, con le quali in caso di ripensamenti potremmo ottenere una rimozione più efficace e con un minore numero di sedute.

Da ultimo, nota molto importante: chiunque soffra di psoriasi, eczema, o altre patologie della pelle deve consultare dapprima un buon dermatologo.  #cura del corpo