Clamorosa svolta nel mondo del calcio. Mentre in Brasile si stanno ancora disputando i Mondiali, il numero uno della Fifa, Joseph Blatter, annuncia un'inaspettata apertura all'uso della moviola durante le partite. Proprio Blatter è sempre stato contrario alla tecnologia nello sport, ma pare aver cambiato drasticamente idea.

Blatter annuncia: sì alla moviola in campo

Un comunicato ufficiale da parte di Joseph Blatter smuove il mondo del calcio aprendolo finalmente alla modernità. Anche il più ostinato detrattore all'uso della tecnologia pare aver ceduto; gli arbitri potranno finalmente avere un supporto tecnologico durante le partite di calcio.

Molti sport già oggi fanno uso della moviola per decifrare situazioni di gioco dubbie come la pallavolo o il basket.

Il calcio, lo sport certamente più amato e seguito in tutto il mondo, apre all'uso della tecnologia per aiutare gli arbitri nei giudizi e per garantire giustizia di risultati. Queste le motivazioni che hanno spinto Blatter ad aprire all'uso della moviola, tanto reclamata in questi anni da più fronti.

Il calcio si modernizza, dalle bombolette spay al goal technology

La moviola potrà essere usata dagli allenatori con due "chiamate tecniche" per ogni tempo ma solo se il gioco sarà fermo. In quel momento l'arbitro farà uso del monitor e tramite le immagini della regia nazionale chiarirà i dubbi di una o dell'altra squadra.

Non solo moviola nel nuovo calcio; già dai Mondiali in Brasile sono state introdotte due novità assolute per rendere le partite di calcio il più limpide possibile. La bomboletta spray, ad esempio, viene usata dall'arbitro per delimitare sul prato il punto dove sarà posizionata la barriera per evitare che qualche giocatore faccia il furbo.

Altra novità che ha funzionato in questo Mondiale è il goal technology, un sistema tecnologico utile a stabilire se il pallone ha oltrepassato o meno la linea della porta evitando così le polemiche dei cosiddetti gol fantasma. Insomma anche l'antico capo della Fifa Joseph Blatter si è rassegnato ed ha ceduto alla tecnologia, si spera la metta in pratica al più presto.

Segui la nostra pagina Facebook!