Oggi, sabato 2 agosto, si gioca Milan-Liverpool, sfida valevole per la terza giornata di Guinness Cup. Match affascinante tra due squadre che hanno scritto la storia recente della Champions League. Da Istanbul ad Atene, dalla vittoria beffa alla rivincita più bella. In Grecia il protagonista assoluto fu quel Pippo Inzaghi che oggi siede sulla panchina dei rossoneri. Sono rimasti soltanto lui, Tassotti, Bonera, Gerrard e Pepe Reina di quella partita ma il fascino rimane intatto. A seguire le istruzioni per vedere Milan-Liverpool in streaming questa notte.

MILAN-LIVERPOOL STREAMING - Storia e Champions League a confronto.

Chi vuole vedere Milan-Liverpool in streaming deve essere abbonato a Sky, pay tv che detiene i diritti in esclusiva della Guinness Cup, la coppa campioni estiva. Tutti coloro che hanno sottoscritto un abbonamento al pacchetto calcio possono accedere al sito skygo.sky.it e selezionare il canale Sky Sport, che garantirà la visione in diretta della partita. Non solo però perché il servizio Sky Go è disponibile come app gratuita sia per smartphone che per tablet e quindi è possibile vedere Milan-Liverpool in streaming anche senza il computer. Come è naturale che sia, la visione su tablet e smartphone è concessa ai soli abbonati Sky. Segnaliamo inoltre che il calcio d'inizio della gara è fissato alle 00.30 di questa notte.

Sarà questa l'ultima partita che il Milan giocherà nella Guinness Cup di quest'anno, essendo già stato eliminato virtualmente dopo le due sconfitte contro Olympiacos e Manchester City.

MILAN-LIVERPOOL - La parola d'ordine è orgoglio. Nonostante sia soltanto un'amichevole estiva, Milan-Liverpool ha un significato speciale per tutti i tifosi del Diavolo, Pippo Inzaghi incluso.

In un'intervista pubblicata questa mattina su La Gazzetta dello Sport il nuovo tecnico del Milan chiarisce che la finale di Atene 2007 sia stata per lui una partita indimenticabile ed è quindi normale avere i brividi ogni volta che si parla di quel Milan-Liverpool entrato ormai nella storia del club rossonero.

La doppietta con cui l'allora numero nove del Milan stese gli inglesi resterà forse indimenticabile anche per quegli stessi dei dell'antica Grecia che un tempo - ci piace immaginare - si trovavano nei pressi dello stadio in cui 7 anni fa si disputò la finale, la finale della rivincita. E chissà se proprio loro sono i colpevoli di quella folle notte del 2005, colpevoli ma consapevoli che non sarebbe stato l'ultimo Milan-Liverpool di una finale di Champions. 

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Milan
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!