Una terribile notizia giunge dalla regione Calabria ed in particolare dalla provincia di Cosenza. Nel pomeriggio di sabato 7 maggio una violenta discussione stava per finire in tragedia. La lite è iniziata per un apprezzamento rivolto alla fidanzata di un quarantenne che, non gradendo, ha schiaffeggiato il responsabile. Sul posto è stato necessario l'intervento dell'ambulanza del 118. Vediamo nel dettaglio tutte le informazioni che sono emerse.

Cerca di sedare una lite e finisce in ospedale, è grave

Il tutto è avvenuto nel comune di Rende, esattamente a piazza Europa. Qui un uomo di quarant'anni è stato infastidito da un apprezzamento rivolto alla sua ragazza da alcuni sessantenni che erano vicino l'ingresso di un supermercato.

L'uomo non ci avrebbe pensato un attimo ed avrebbe cominciato a inveire contro il responsabile prendendolo a schiaffi. Un amico di colui che era stato schiaffeggiato è intervenuto per sedare la discussione ma ha avuto la peggio. Il quarantenne infatti lo ha spinto facendolo cadere. La caduta è stata grave ed infatti l'uomo ha sbattuto la testa con violenza. Le ferite che si è procurato sono gravi ed è stato necessario chiamare gli operatori del 118. I medici lo hanno soccorso e condotto presso l'ospedale civile Annunziata di Cosenza dove ora è ricoverato presso il reparto di Neurologia. È stato necessario mettere dei punti di sutura al sopracciglio dell'uomo e procedere alla cura di un'emorragia celebrale in corso.

Arrestato il quarantenne responsabile dell'aggressione

Il quarantenni è stato rintracciato dalle forze dell'ordine presso la sua abitazione ed è stato posto agli arresti domiciliari in attesa del giudizio.

I migliori video del giorno

L'accusa è di lesioni personali aggravate da futili motivi. Ulteriori dettagli sull'argomento emergeranno senza dubbio nelle prossime ore. In attesa di saperne di più vi invitiamo a cliccare sul tasto Segui posizionato in alto accanto al nome dell'autore dell'articolo di cui avete appena ultimato la lettura dell'articolo per conoscere altre notizie di cronaca.  #Cronaca Cosenza