Waler Mitty di Ben Stiller, osservazioni - A parere di alcuni I sogni segreti di Walter Mitty è un film deludente, se non altro solo perché ci si aspettava di più, o meglio, ci hanno indotto ad aspettarci di più. Gonfiato all'eccesso da un marketing sfrenato e da una stampa mendace, la pellicola di Ben Stiller è semplicemente un buon film, tutto qui. Merita sicuramente la visione, ma non raggiunge di certo l'eccellenza, se non a sprazzi, come ad esempio in alcune intuizioni oniriche sparse qua e là.

Sean Penn è  perfetto nel ruolo di Sean O'Connell, fotografo di successo inseguito dal buon Walter, che cerca strenuamente di recuperare il fotogramma n°25 (capirete una volta visto il film). Probabilmente non è da considerarsi un film comico e nemmeno una commedia, perché di spunti drammatici ce ne sono tanti, seppur conditi con qualche risata. La sfida di Ben Stiller infatti è stata proprio questa: cimentarsi in un genere diverso dai suoi precedenti lavori.



Ben Stiller avrebbe dovuto osare un po' di più dal punto di vista registico e la sceneggiatura di Steve Conrad, trattandosi di un remake, avrebbe dovuto offrirci uno sviluppo più complesso, perché gli spunti lo permettevano eccome. La storia d'amore, anzi di corteggiamento, tra Walter e Cheryl, forse non serviva e poteva passare come un'omissione sopportabile, ma purtroppo, in quanto a costruzione dello script, gli schemi americani dettano legge.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cinema

Molto positiva la fotografia di Stuart Dryburgh, che coadiuvato da luoghi dannatamente magnetici come i paesaggi della Groenlandia e dell'Islanda, ha saputo tirare fuori l'essenza più profonda dei giochi di luce regalati dalla natura, vedi anche la scena sulla catena dell'Himalaya.

Note:

  • La nota dolente più fastidiosa è dovuta però ai nostri traduttori, che avrebbero dovuto lasciare sui tabelloni pubblicitari il titolo originale The Secret Life of Walter Mitty. Potrete capire solo una volta visto il film.
  • I sogni segreti di Walter Mitty è il remake di Sogni Proibiti (1947), prodotto a suo tempo dal padre di Samuel Goldwyn Jr, produttore, tra gli altri, del film in questione.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto