Una città di mare, gente e paesaggi del Sud, delle luci magiche che addobbano stradine e piazze e poi la neve. E’ riuscito a mettere tutte queste cose insieme, Maurizio Casagrande nel suo Babbo Natale non viene da Nord, film di cui è regista e protagonista, con un cast di tutto rispetto, dalla cantante Annalisa a Giampiero Morelli, da Nino Frassica a Angelo Orlando, passando per Eva Grimaldi e Maria Grazia Cucinotta.

Sullo sfondo, dunque, una Salerno natalizia e nella trama una storia fatta di buoni sentimenti, una favola per le famiglie, lontana dai consueti cinepanettoni e che, dopo la prima settimana di programmazione, sta dando buoni risultati al botteghino.

Scrittura e solidarietà

Accanto al film è stato ideato da uno dei gruppi partner della pellicola, un concorso di scrittura: ‘Scrivi a Babbo Maurì', dedicato soprattutto ai più piccoli ma aperto a tutti e basato sull'invio di una letterina di Natale ma non al solito Santa Claus bensì a Babbo Maurì. “Volevamo stimolare la fantasia, di tutti, approfittando del film di Casagrande e della magia rappresentata tradizionalmente dal Natale” dice Maria Marinelli, general manager del Lloyd’s Baia Hotel, tra i partner del film e ideatrice e promotrice del concorso. “Vorremmo che non si perdesse mai la tradizione di scrivere una letterina a Babbo Natale – aggiunge Marinelli -. Perché in quel gesto è racchiuso un sogno, un desiderio, in quelle righe che milioni di bambini ogni anno scrivono, ci sono tante aspirazioni.

E allora abbiamo voluto far sì che qualcuno di quei desideri potesse avverarsi. Intanto premiando le letterine più originali, con una scrittura particolarmente interessante anche in rapporto all’età degli autori. Poi, provando a realizzare qualche desiderio rivolto agli altri. Infatti – spiega ancora la manager – abbiamo previsto di accontentare le richieste di aiuti e sostegni in favore dei meno fortunati, come giocattoli per case famiglia, aiuti per case di riposo, per canili, e così via.

Questo è lo spirito del Natale e se è vero che tutti dovrebbero provare a essere più buoni – conclude Maria Marinelli -, noi vogliamo crederci e farlo davvero”.

L'appello

Le modalità di partecipazione al concorso sono descritte all’interno del blog babbomauri.it che è stato realizzato per accompagnare l’iniziativa e anche per raccontare qualcosa in più del film.

A proposito di film, proprio Maurizio Casagrande ha lanciato un appello video a partecipare al concorso.

Il film sarà nelle sale fino a metà dicembre e nella stessa data scadrà anche il termine per partecipare al concorso di scrittura. Intanto a Salerno, dove il film era particolarmente atteso anche perché è stata la città che ha ospitato i casting e anche le riprese, i turisti ammirano lo spettacolo delle luminarie girando strade e vicoli della città alla scoperta degli angoli inquadrati nel film. E c'è chi giura che sarà un Natale speciale, questo, e anche un po' magico, grazie proprio a Babbo Maurì.

Segui la pagina Cinema
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!