Dopo aver partecipato, nel 2013 alla trasmissione Amici di Maria De Filippi [VIDEO] che l’ha vista arrivare alle fasi serali, riscuotendo un ottimo successo tra il pubblico televisivo, Miriam Masala ha iniziato da poco il suo percorso discografico proponendo “Settembre” un brano che, come lei stesso dichiara, si mantiene in perfetto equilibrio fra pop e cantautorato. Il brano, in rotazione radiofonica dallo scorso mese di agosto, ha vinto ben due premi all'ultima edizione del premio Lunezia.

Nonostante la tua giovane età hai già una corposa esperienza. Ce ne parli brevemente?

Tutto ha preso il via da Amici nel 2013. Grazie alla partecipazione al programma ho capito che come lavoro nella mia vita avrei voluto fare proprio la cantante.

Questo mi ha permesso di conoscere il gruppo di lavoro con cui collaboro tutt’oggi e con cui è stato avviato un progetto interessante e ricercato. Nel frattempo ho avuto modo di far conoscere la mia musica grazie alle presentazioni avvenute durante la “Partita del cuore” allo Juventus Stadium o in occasione della partita della nazionale italiana alle Volley World League 2015. Inoltre ho avuto modo di prendermi anche qualche bella soddisfazione al Premio Lunezia.

Da dove prendi ispirazione per la tua musica?

Non c’è un qualcosa di preciso, ma in generale da tutto ciò che mi accade e dai miei stati d’animo. Il più delle volte io sono molto malinconica, quindi spesso scrivo perché ho delle sensazioni non positive. Credo che poi si scriva per raccontare quello che si ha dentro, lo si fa di getto e si mettono in musica le proprie sensazioni.

I migliori video del giorno

Io riesco ad esprimermi al meglio quando ho un po’ di malinconia dentro da buttare fuori.

Questo tuo modo di esprimersi è sintetizzato in qualche modo nel singolo “Settembre”.

Settembre è un mese particolare, che per me è il vero inizio. A settembre si prendono solitamente le decisioni più importanti legate all’inizio della scuola, ad un nuovo lavoro, alla ripresa della palestra. Credo che il vero inizio dell’anno sia questo e non Gennaio. Non lo so, forse perché dopo l’estate si è pronti ad iniziare qualcosa di nuovo. Ho voluto raccontare questa mia sensazione. Non è una canzone negativa, ma c’è sempre quel velo malinconico che mi rappresenta.

Novità per il futuro?

A Dicembre uscirà l’album di cui farà parte anche il brano “Settembre”. Sono davvero soddisfatta del lavoro che sta uscendo anche perché emerge proprio il lato della cantautrice e non solo quella dell’interprete magari sentito sino ad oggi.