Dopo gli aggiornamenti sulle 1400 assunzioni nei tribunali, vi comunichiamo che in questo mese di novembre sono stati pubblicati per laureati in giurisprudenza ed economia molti bandi da vari enti pubblici e privati: vediamo insieme quelli più importanti. Iniziamo da quelli per laureati in economia in Banca d’Italia.

Assunzione per laureati in economia e legge: i dettagli

Innanzitutto segnaliamo che Banca d’Italia ha bandito un concorso per il conferimento di borse di ricerca, finalizzate ad una eventuale assunzione. Occorre detenere la laurea in Economia e un dottorato di ricerca.

Le borse consistono in un assegno di 4mila euro al mese lordi per un totale di 12 mesi, rinnovabili per altri 12. È prevista poi la possibilità di assunzione a tempo indeterminato in qualità di Consigliere della Banca d’Italia.

Il bando con scadenza 24 novembre è reperitile sul relativo sito. Al termine della procedura di selezione, verrà stilata una graduatoria. Le borse di studio 4: Financial Economics, Macroeconomics and Monetary Economics; Public Economics and Fiscal Policy; International Economic.

Ancora la Antal che si occupa di ricerca e selezione di personale di livello impiegatizio e manageriale, sta procedendo al reclutamento di 80 professionisti da inserire a tempo indeterminato. È necessario aver conseguito la laurea ed essere a conoscenza della lingua inglese scritta e parlata. Le retribuzioni annue dei prescelti variano dai 30mila ai 70mila euro. Riguardo le sedi menzioniamo la città Milano, Brescia, Cremona, Modena, Genova, Roma, Torino, Venezia, Reggio Emilia, Vicenza, Padova, Bologna, Firenze.

Tra i profili richiesti ci sono sales manager, retail rervice, key account manager, export manager e local store marketing manager. Chi vuole candidarsi può inviare il proprio CV all’indirizzo smdivision@antal.com citando sempre il riferimento “CS80”.

Praticanti avvocati abilitati e futuri aspiranti magistrati: molti aggiornamenti

Per quanto riguarda i laureati in legge ricordiamo che essi possono svolgere il loro praticantato professionale presso l'Avvocatura centrale e le avvocature territoriali dell’Inps.

I posti in palio sono 175. Sul sito inps.it sono disponibili i bandi regionali .Le domande di ammissione dovranno essere presentate esclusivamente online da oggi e fino alle 14 dell’11 dicembre 2017. Il periodo è di complessivi 12 mesi. Il rimborso previsto è pari a 450 euro mensili. occorre tenere a mente che il praticantato non da titolo per l'accesso all'Avvocatura. Il praticante sarà affiancato da un turot nella redazione di atti processuali.

L’autorità di Sistema Portuale del Mar ligure Occidentale-Genova ha poi previsto un bando con scadenza 30 novembre per selezionare a tempo determinato (6 mesi prorogabili) un impiegato amministrativo 3° livello. Occorre essere in possesso di Laurea in Giurisprudenza. La risorsa sarà assegnata al Servizio Demanio - Ufficio Licenze Demaniali - Settore Commerciale. Per altri dettagli consultate il sito servizi.porto.genova.it/home.aspx

Un altro concorso pubblico è quello per 50 posti di referendario di TAR. Possono partecipare:

  • gli avvocati iscritti all'albo da 8 anni;
  • i MOT magistrati ordinari dopo i 18 mesi di tirocinio ;
  • i magistrati contabili e della giustizia militare;
  • i docenti universitari e i ricercatori
  • i dipendenti dello Stato, con almeno 5 anni di anzianita' di servizio maturati anche cumulativamente nelle suddette categorie;
  • gli avvocati dello Stato e i procuratori dello Stato alla 2^ classe di stipendio

Ci si può candidare entro il 9 gennaio 2018 trasmettendo la domanda di partecipazione a mezzo PEC all’indirizzo concorsotar@pec.governo.it.

Sono previste 4 prove scritte e una prova orale sulle seguenti materie: diritto amministrativo, privato; scienza delle finanze e diritto finanziario. Il punteggio per minimo è 35/50. La prova orale verterà anche su altre materie e il punteggio minimo ottenibile è 40/50.

Sempre per chi vuole intraprendere la carriera in magistratura segnaliamo che il ministro della giustizia Orlando ha indetto un bando, per altri 250 magistrati che sarà pubblicato entro gennaio 2018 portando così a 1.640 in totale i posti messi a concorso dalla fine del 2014. Le importanti opportunità di lavoro per i laureati in Giurisprudenza non finiscono qui.

Nella Legge di Bilancio 2017 il Governo ha autorizzato il Ministero della Giustizia ad assumere altri 20 procuratori dello Stato con un bando che sarà pubblicato già nei primi mesi del 2018. tale concorso prevede che candidati dovranno poi sostenere l’esame che consiste in 3 prove scritte e una prova orale. Non possono accedere al concorso i candidati che abbiano già provato il concorso a procuratore dello Stato per due volte con esito negativo. Cosi come per il concorso in magistratura anche in questo, durante le prove scritte è consentito l’uso di codici non annotati.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto