Sono davvero numerosi i giovani che durante il proprio corso di studio o subito dopo la laurea decidono di concedersi un'esperienza all'estero, sia per ampliare il proprio curriculum lavorativo, sia per provare qualcosa di totalmente nuovo.

da questo punto di vista, città come New York offrono molteplici occasioni: stage retribuiti e non, tirocini, corsi di formazione e di perfezionamento... tutto dipende dal tipo di esperienza che l'interessato desidera fare.

Come cercare uno stage

Innanzitutto, il primo passo da fare è mettersi alla ricerca di stage e tirocini: in questo caso, si può sia chiedere supporto alla propria Università, quindi capire se sono stati attuati scambi culturali tra il proprio ateneo ed un campus newyorkese, sia è possibile rivolgersi a specifiche agenzie professionali che effettueranno la ricerca al posto del candidato, tenendo conto delle sue esigenze e delle sue capacità.

Tra le agenzie che offrono questa attività è possibile considerare l'agenzia Aquarius, la quale collabora con oltre 3500 aziende, tra cui Disney, Cocacola, Warner Bros, Bnp Paribs, Jaguar e l'agenzia My Internship Abroad, la quale ha contatti con Prada, Bosch, Henkel.

Quello offerto da tali agenzie è un servizio a pagamento, ma che solleverà il soggetto dall'onere della ricerca e soprattutto del procedimento burocratico necessario per svolgere uno stage a New York: la normativa americana, infatti, prevede che tutti coloro che decidono di recarsi negli Usa per motivi di studio e di lavoro debbano disporre di un visto.

Le varie tipologie di visto

I visti americani variano a seconda che il giovane interessato voglia fare un'esperienza di stage, di lavoro vero e proprio o di studio.

I principali tipi di permesso sono:

  • B1, B2: sono due visti necessari per coloro che vogliano seguire corsi che non rilascino alcun tipo di attestato o riconoscimento, oppure semplicemente per prendere parte a conferenze e convegni;
  • F, M: sono due visti necessari per chiunque intenda seguire corsi di studio professionali e non professionali;
  • J: visto necessario per coloro che vogliano effettuare un tirocinio negli Usa.

La domanda di partecipazione allo stage dovrà essere accompagnata dal modulo DS- 2019, debitamente compilato, che il candidato dovrà richiedere all'organizzazione presso la quale si appresta a svolgere lo stage o il tirocinio.

Per ottenere il visto bisognerà rivolgersi all'Ambasciata che si trova a Roma, oppure al Consolato Americano: se tutti i documenti sono completi e corretti, le pratiche per il visto dovrebbero concludersi nell'arco di una settimana circa.

Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!