Nel giro di ventiquattro ore ecco svolgersi il secondo quarto di finale nell'arena sempre più gremita di Busan, Corea del Sud. Ad affrontarsi sul campo di battaglia virtuale sono sempre le stesse nazioni: la gloriosa e potente Corea del Sud, patria indiscussa degli e-sports e i piccoli ma grintosi Stati Uniti. Le squadre però sono cambiate. Ad afforntarsi stavolta sono i Samsung Galaxy Blue e i Cloud 9.

Il secondo team Galaxy non è certo inferiore al primo in qualità tecniche, nella fase a gironi ha dimostrato ampiamente il suo potenziale chiudendo la fase suddetta con solo una sconfitta. Non possiamo dire il contrario del team americano, anch'essa una squadra molto forte e soprattutto molto affiatata. Nel campionato della loro regione sono fra le squadre d'èlite e il loro potenziale continua a crescere a vista d'occhio.

C'è da dire però che anche in questo quarto di finale il risultato era dato un pò per scontato, dando ampiamente la vittoria al team coreano. I pronostici non hanno certo deluso: i coreani si sono imposti nettamente con un parziale di 3-1 (3 vittorie e una sconfitta) contro i loro agguerriti rivali. E' stata una sfida molto accannita ed emozionante, regalando un risultato finale che dipinge molto ingiustamente quella che è stata una vera propria lotta alla pari, e non uno scontro a senso unico.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Videogiochi

Il primo match è stato il più emozionante di tutt: i Cloud 9 sono partiti subito in quarta, mostrando tutto il loro valore e carattere e strappando una vittoria abbastanza decisa sui loro rivali quasi increduli dell'accaduto. A mettersi in luce più di tutti è stata la sempre solidissima coppia Bot, composta dall 'Ad Carry' Zachary Scuderi 'Sneaky' e dal suo compagno nel ruolo di supporto Daerek Hart 'LemonNation'.

E' stato soprattutto il 'support' degli americani a distinguersi, esaltando su tutti la sua eccelsa bravura nell'usare un 'champion' spesso sottovalutato come Morgana. Purtroppo per i Cloud 9 il primo vittorioso match è stato anche l'ultimo: nei successivi tre match i coreani hanno mostrato tutto il loro valore e forza. Il secondo match infatti è stato ampiamente dominato dai Samsung Blue, che hanno voluto subito mettere le cose in chiaro e dimostrare che la sconfitta nel primo scontro è stata solo colpa della loro troppa sicurezza.

Il terzo match si può dire che è stato la fotocopia del secondo, dando un'altra meritata vittoria al team coreana. L'ultimo match invece è stato davvero molto combattuto ed emozionante, dove la qualità tecnica di entrambe le squadre è arrivata ad un livello degno della prestigiosa competizione a cui stanno disputando. Alla fine però a spuntarla è stato sempre il team di casa, trascinato dal loro inarrestabile Mid laner: Bae Eo-jin 'dade'.

Non per niente gli è stato affibiato il soprannome 'The General", con la sua grandi giocate imprevedibili e la sua devastante capacità nell'usare il 'champion' Yasuo ha portato la sua squadra ad una importantissima vittoria che li è valsa il posto in semifinale. I due primi quarti di finale hanno quindi messo ancora più in evidenza lo strapotere coreano in questa competizone, mandando a casa le due più forti squadre americane. C'è da dire però che entrambe le squadre americane si sono battute alla grande, onorando la loro regione e patria nel modo più dignitoso possibile. I Cloud 9 soprattutto possono solo essere orgogliosi della loro prestazioni contro il colosso coreano. Il prossimo quarto di finale, disputatosi questa mattina, ha visto affrontarsi due squadre della stessa nazione, la Cina. Un'altra strepitosa sfida si è conclusa con un finale al cardiopalma. Per tutti e dettagli e statistiche su tutte le fasi del torneo di League of Legends potete visitare il sito ufficiale del torneo 'Lol esports'.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto