Uno scienziato della NASA, Normal Bergrun, afferma che un'imponente flotta di UFO sia arrivata nel nostro Sistema Solare e stazioni nella zona intorno gli anelli di Saturno. Lo scienziato della NASA è un facoltoso ingegnere che ha lavorato anche con il NASA’s Ames Research Center, ha dichiarato in alcune interviste rilasciate negli ultimi anni che nel nostro Sistema Solare c'è una massiccia infiltrazione di alieni, che sta diventando critica, dato che stanno proliferando e conseguentemente aumentando di numero.

Pubblicità
Pubblicità

Bergrun e gli UFO

Lo scienziato durante la sua vita ha ricoperto incarichi prestigiosi al National Advisory Committee for Aeronautics (NACA) e può vantarsi di aver collaborato con il Lockheed Martin, per parecchi progetti aeronautici top-secret e di massima importanza. Bergrun ha di certo attirato l'attenzione della comunità scientifica con le sue teorie sugli alieni, che però non le ha riconosciute come valide e attendibili. Dato il fenomeno dei globi luminosi avvistati in Francia, Siberia e Italia, c'è da chiedersi se non abbia ragione. 

I pianeti alieni

I pianeti preferiti dagli alieni sarebbero, secondo lo scienziato della NASA, quelli con gli anelli.

Saturn - Simple English Wikipedia, the free encyclopedia - wikipedia.org
Saturn - Simple English Wikipedia, the free encyclopedia - wikipedia.org

Nel caso del nostro Sistema Solare gli alieni sarebbero atterrati con le loro navi vicino Saturno, Urano e Giove. Nel suo libro del 1986 Ringmakers of Saturn, Bergrun ci spiega che sono stati proprio gli alieni a creare gli anelli intorno ai pianeti, in modo da ricaricare le loro enormi astronavi. Lo scienziato ha corredato la sua spiegazione con parecchie prove, soprattutto fotografie che mostrano della anomalie nei cerchi dei pianeti presi in esame.

Pubblicità

Inoltre, le navi spaziali, sarebbero in un certo senso "vive", poiché sono formate con le funzioni basilari di un organismo biologico. Le navi di cui stiamo parlando potrebbero aggiustarsi da sole, proprio come il corpo umano. Il nostro universo sarebbe secondo la teoria di Arwen Nicholson and Duncan Forgan popolato da una miriade di sonde che possono aggiustarsi da sé.

UFO
Leggi tutto e guarda il video