Ieri c'è stato un corteo organizzato in memoria di Roberta Ragusa. Un gruppo di circa cento persone ha sfilato da San Giuliano terme in provincia di Pisa fino alla chiesa di Gello dove il parroco ha celebrato una preghiera in onore di Roberta. Prima di quest'evento però, una sensitiva ha raccontato ad un volontario della protezione civile di sapere il luogo in cui si trova il corpo della povera donna. La trasmissione Chi l'ha visto, in onda su Rai 3 il mercoledì sera e condotta da Federica Sciarelli, si è molto occupata del caso della donna scomparsa la notte tra il 13 e 14 gennaio 2012 dalla sua abitazione e mai ritrovata fino ad oggi.

Chi l'ha visto news: una sensitiva dice di sapere dove si troverebbe il corpo di Roberta Ragusa

Prima del corteo organizzato in memoria di Roberta Ragusa, una veggente ha riferito ad un membro della protezione civile di sapere per certo il luogo in cui si troverebbe il cadavere di Roberta Ragusa.

L'uomo ha rivelato che la veggente era particolarmente provata dalla confessione e che al momento non sa quando e come si metterà in contatto con le forze dell'ordine, al momento la donna desidera rimanere nel'anonimato. L'uomo rivela che dalle parole della veggente, Roberta Ragusa dovrebbe trovarsi ad un metro di profondità nel sottosuolo, in un canalone a 400 metri di distanza dal centro abitato di Castelvecchio Compito, sul versante lucchese del Monte Serra. Tiziano Vason, il volontario della Protezione Civile, afferma che a suo parere la zona incriminata andrebbe controllata.

Chi l'ha visto news sul caso di Roberta Ragusa: la sensitiva non cerca pubblicità

Al corteo in onore di Roberta Ragusa, è arrivata anche Donatella Raggini, la volontaria del gruppo Facebook "Troviamo Roberta Ragusa". La donna dice di conoscere bene la sensitiva e aggiunge che non è una persona a cui piace stare sotto i riflettori.

I migliori video del giorno

La sensitiva avrebbe individuato il posto in cui si troverebbe Roberta attraverso le sue visioni e precisamente attraverso un frammento di nylon blu, un sasso molto particolare ed infine da un albero tagliato. Questi sono tutti elementi visibili ad occhi nudo nel luogo in cui li avrebbe portati la sensitiva, racconta Donatella.

Mercoledì prossimo di sicuro la trasmissione Chi l'ha visto, condotta da Federica Sciarelli, alle luce di questi nuovi elementi e per l'anniversario della scomparsa, tornerà a parlare sicuramente del caso di Roberta Ragusa, la mamma scomparsa la notte tra il 13 e il 14 gennaio dalla sua abitazione.