Il Grande Fratello 2014, 13a stagione, inizierà con un mese di ritardo circa rispetto alla data prefissata alcuni mesi fa. L'incendio non ha fermato la macchina organizzativa ma sicuramente l'ha rallentata. Arrivano indiscrezioni anche per quanto riguarda il format. Vediamo tutto nel dettaglio.



Grande Fratello - La partenza

Originariamente, la data di inizio della 13a edizione del Grande Fratello era stata fissata in giovedì 23 gennaio. Poi, come noto, l'incendio della notte tra il 13 e il 14 dicembre scorso ha distrutto la casa del Grande Fratello e sconvolto i piani degli organizzatori.

La nuova location è attualmente in fase di costruzione a pochi chilometri di distanza da quella andata in fiamme ma i lavori non sono ancora ultimati.

Per questo motivo, si vocifera, da alcuni giorni, che il reality potrà partire non prima della seconda metà del mese di febbraio. Ovviamente, tutti gli addetti ai lavori stanno dando il massimo ma difficilmente si riuscirà ad anticipare la partenza.

Grande Fratello - Concorrenti e durata

Casa nuova, format nuovo.

Oltre alla nuova location, l'edizione del 2014 presenterà qualche novità anche nel format, quindi nel numero di concorrenti e nella durata complessiva del reality stesso.

Secondo gli esperti del settore, tra le cause dell'allontanamento di gran parte del pubblico c'era stato l'alto numero di concorrenti, con entrate e uscite dalla casa continue anche in una fase avanzata del programma, e la durata in termini di settimane del reality ritenuta eccessiva. Da quest'anno, si torna all'antico.

I migliori video del giorno

Nella dodicesima edizione i concorrenti furono 36 più 3 invasori; le settimane furono addirittura 24 (e, originariamente, dovevano essere 30, poi ridotte a causa della crisi del programma). Adesso, le indiscrezioni parlano di 15 concorrenti (come nella quarta edizione; nella prima, la più povera da questo punto di vista, furono appena 10) e 100 giorni.



Insomma, si stanno cominciando a delineare i contorni della futura trasmissione. Gli organizzatori sanno di non poter sbagliare se non si vuole che il reality muoia.