Dopo X Factor 7 è cominciato il nuovo talent show musicale di Rai 2, The Voice of Italy. Ieri sera 12 marzo 2014 si è svolta la prima puntata dedicata alle audizioni dei cantanti aspiranti concorrenti.

Inizialmente, il regolamento di The Voice Italia 2, prevede 5 puntate dedicate alle Blind Audiction, dove i 4 coach, Raffaella Carrà, Pierò Pelù, Noemi e J-Ax, ascoltano le esibizioni dando le spalle ai cantanti e giudicandone solo la voce, se è OK si girano premendo il pulsante per vederli. Dopo giudizi e appelli dei giudici-coach, la concorrente sceglierà ne sceglierà uno con cui lavorare.

E' Federico Russo a condurre il programma tv e a tenere compagnia ai cari che hanno accompagnato l'aspirante concorrente.



The Voice Italia 2014, riassunto prima puntata, concorrenti entrati del 12 marzo

Federica Buda di 22 anni canta "Quando una stella muore" di Giorgia. Giudizi positivi, si girano tutti i coach e dopo i soliti appelli, è la prima concorrente che vediamo passare le audizioni, sceglie la Carrà.

Ecco Gianna Chillà, madre di 41 anni che ha conosciuto suo padre solo 3 anni prima. Con il brano "Kozmic Blues" di Janis Joplin tira fuori una voce da paura nel senso positivo, i giudici sono colpiti e hanno tutti i brividi, un'esibizione eccezionale. La scelta cade su Noemi che esulta.

Giacomo Voli, il suo stile è rock e infatti si gira subito Piero Pelù e poi gli altri, eccezion fatta per Noemi. Bravo ma niente di più con il suo Rock and Roll, ovviamente sceglie Pelù.

Lina Palumbo è la quarta concorrente a passare le Blind Audiction, canta "Albachiara" di Vasco personalizzandola molto bene, la scelta cade su J-Ax.

Sorpresa dei giudici dopo l'esibizione di "Summertime Sadness", la giuria sembra non essere convinta, solo all'ultimo momento si girano, voce chiaramente da donna ma invece si tratta del giovane Tommaso. Tutti i coach allora lo vogliono, ma lui sceglie la Carrà.

Canta Simona Ferris e si esibisce nel brano "Per dire no", bella voce ma non convince perchè pare troppo piccola, J-Ax è incuriosito e pigia il pulsante, Pelù non si gira, Noemi sarà la scelta della sesta concorrente scelta a The Voice Italia 2.

Tocca al rapper Ivan che canta Vengo dalla luna, indecisione dei giudici, ancora Piero che non si gira, gli altri sì, inevitabile che come coach venga scelto J-Ax.

Sul palco Andrea Veschini, il trentenne svela che mentre faceva piano bar in un noto locale, ricevette un cd prova da una ragazza dai capelli rossi, era Noemi! Probabilmente ne riconosce la voce perchè Noemi scassa tutto per premere il pulsante, ovvio che è la sua coach preferita.

Giusy Scarpato è ingrassata di 60 chili quando la madre si è ammalata di tumore, buona l'esibizione in "Don't you worry bout thing", J-Ax la salva all'ultima nota e soddisfatto sarà il suo coach.

Stessa storia per Antonella Anastasi, tutti incuriositi ma nessuno pare convinto dal suo "Run to you", ci crede all'ultima nota Noemi, per nulla pentita sarà la sua coach.

Altra voce femminile, il brano è "Rosso" della Carrà. Si girano lei e J-Ax che scoprono si tratta di un maschietto, Simone Di Benedetto. Scelta la Carrà.

Paola Bivone, bella la sua "Redemption Song", solo la Carrà non si gira, la scelta cade su Piero Pelù.

Tocca alla siciliana Daria Biancardi, canta "I have nothing" che esalta il pubblico, grande potenza. I giudici si girano e tutti la vogliono.

Dopo un breve replay a cappella, la ragazza sceglie Pelù. E' l'ultima cantante a passare la 1a puntata delle Blind Audiction.

Segui la pagina Serie TV
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!