Stasera su Canale 5 andrà in onda la prima puntata della sesta stagione dei Cesaroni. Una serie televisiva che ha appassionato milioni di italiani e che finalmente, dopo un anno d'attesa, tornerà a mostrarsi sui nostri televisori. Nell'ultima puntata della quinta stagione ci eravamo lasciati con Marco Cesaroni che aveva finalmente capito di amare Maya, lasciando così nella disperazione Eva, che si era illusa di poterlo riconquistare. In sospeso però era rimasta anche la situazione tra Alice e Rudi, infatti Rudi sentendo una discussione tra Alice e la madre, aveva desistito dal dichiarare il suo amore alla sorella. Quest'ultima intuendo i sentimenti di Rudi decide di scrivergli una lettera in cui lo esorta a dichiararsi, ma la lettera non arriverà mai tra le mani del fratello e così Alice decide di partire per le vacanze con il suo fidanzato.

Infine, Giulio Cesaroni scopre di aver un altro fratello e che il padre aveva un'amante.

In questa nuova stagione la famiglia Cesaroni si allargherà, dato che Stefania, abbandonata da Ezio, andrà a vivere nella casa di Giulio. Nelle puntate di questa sesta serie si tratterà anche un tema caldo, come il potere alle donne e a comandare questa rivolta contro il sesso maschile vi sarà proprio l'abbandonata Stefania. Quest'ultima, con le sue idee, renderà il rapporto tra Giulio e Pamela (Claudia Muzii) un po' più teso, infatti i due protagonisti saranno molto spesso al centro di alcuni litigi. Faranno capolino anche dei nuovi vicini di casa, che andranno a creare delle nuove situazioni e porteranno scompiglio nella famiglia Cesaroni.

Dopo gli abbandoni definitivi dal cast di Max Tortora, Elena Sofia Ricci, Alessandra Mastronardi e Matteo Branciamore, la produzione ha provato a ridare vigore alla serie televisiva con l'innesto di nuovi attori: Christiane Filangeri, Luca Capuano. Questa sesta stagione, per l'amarezza di molti telespettatori, sarà anche l'ultima. Inoltre gli episodi che andranno in onda saranno soltanto 12, ma a differenza delle passate stagioni, ogni episodio avrà la durata di 75 minuti. Da annotare, che la famosa sigla di apertura è stata riadattata in stile funky.