La notizia che state per leggere vi sembrerà una delle più assurde in assoluto, ma in realtà la troverete molto simpatica, visto che riguarda l'aspetto fisico dei due tronisti. Prima di parlarvi di questa news, c'è da dirvi che nel pomeriggio di ieri è stata effettuata l'ultima registrazione del trono classico, una puntata che vedremo in onda non a breve, ma che vi lascerà a bocca aperta. Leggendo i vari resoconti di questa nuovissima puntata, abbiamo notato un dettaglio strano, ma allo stesso tempo simpatico, si tratta delle corteggiatrici dei due tronisti, a quanto pare tutte le ragazze presenti in studio sembrano sfoggiare tutte scarpe basse, e solo una coi tacchi, e non a caso è la più bassa delle ragazze, ma veniamo al dunque.

Uomini e Donne Gossip: Andrea e Jonas tutelati dalla redazione

Già nelle scorse puntate avevamo notato che le corteggiatrici di Andrea Cerioli e Jonas Berami utilizzavano scarpe basse, e nessuna con i tacchi, la stessa situazione si è verificata nell'ultima registrazione di ieri pomeriggio, a questo punto non si tratta più di una semplice casualità, ma di un fatto voluto, ovviamente dalla redazione: ma per quale motivo? Andrea e Jonas, seppur belli, hanno una cosa in comune, ossia la statura bassina, e quasi tutte le ragazze in studio sono alte, in particolar modo quando utilizzano i tacchi, ed ecco perché la redazione ha deciso di trovare un rimedio a questa simpatica situazione.

Cosi tutte le corteggiatrici, esclusa Rama Lila Giustini, anche nella puntata di ieri hanno utilizzato delle scarpette basse e comode per non far sfigurare i due tronisti.

I migliori video del giorno

Già dal primo ballo tra Jonas e Adriana Peluso si notava questa grande differenza, col tronista che doveva alzare la testa per comunicare con la ragazza. Tuttavia, dopo un mese dall'inizio della stagione di Uomini e donne, Maria De Filippi e il suo staff hanno deciso di correre ai ripari chiedendo alle ragazze di rinunciare ai tacchi. Questa è la prima volta che accade un fatto del genere, nel senso che, negli anni scorsi nonostante i disagi fisici, nessuno aveva mai deciso di intervenire e far qualcosa.