Le anticipazioni de Il Segreto ci portano, in questo articolo, a conoscere un nuovo protagonista che vedremo però nella terza stagione della soap opera spagnola. Tanti altri protagonisti arriveranno nella telenovela, uno di questi sarà appunto Bosco. Chi è quest’ultimo? Bosco è un altro figlio di Pepa e Tristan. Ci viene spontaneo chiederci ora: “quando è nato?” Il pubblico televisivo che segue la soap sa benissimo che Pepa era la madre di Martin che nella prima stagione tutti credevano morto, ma non è così. Nella seconda stagione Martin è tornato a Puente Viejo e lo conosciamo con un altro nome e completamente diverso: Gonzalo. Sappiamo anche da poco che il diacono ha svelato la sua vera identità solo al padre Tristan e a Don Anselmo.

Ma arriviamo a scoprire quando è nato Bosco.

I fan della telenovela avranno sicuramente già sentito il nome Aurora. La ragazza è l’altra figlia di Pepa che ancora dobbiamo conoscere. Grazie alle anticipazioni però sappiamo che la bella Aurora in questo momento è chiusa in un collegio. Il motivo? Tristan non riusce a crescerla, perché troppo somigliante alla madre Pepa. Possiamo dire anche che Aurora diventerà una brava ostetrica, proprio come la bella levatrice. Le anticipazioni de Il Segreto ci svelano pure che la nostra bella Pepa è ancora viva e che la donna, mentre partorì Aurora, era solo svenuta. Nella terza stagione infatti assisteremo ad un flashback di Bosco, scoprendo così la sua provenienza. Durante le immagini vedremo Tristan andare via insieme alla loro piccola figlioletta e dopo pochi minuti Pepa risvegliarsi mettendo al mondo un altro bimbo: Bosco, il gemello di Aurora.

I migliori video del giorno

Ma che fine farà il neonato? Il piccolino verrà preso da una donna, purtroppo anche lui non avrà una vita facile. Bosco spesso sarà picchiato dal fratello della madre adottiva. Fortunatamente la sua vita cambierà quando conoscerà Donna Francisca. La donna anche se non conoscendo le origini del ragazzo instaurerà un buon rapporto, solo Maurizio capirà grazie ai tre nei famosi sulla schiena di chi è figlio.