Inevitabile. O forse no. La dipartita, metaforicamente parlando, di Gemma e Giorgio si avvicina. Non ce ne vogliano i fan della coppia, ma il gioco è bello quando dura poco. Diversi personaggi in queste ultime settimane hanno cercato di mettere i bastoni tra le ruote ai due assoluti protagonisti del trono over. L'esito degli attacchi non è stato quello sperato inizialmente, dal momento che Gem e George continuano a rappresentare l'alfa e l'omega delle puntate settimanali, le più seguite tra l'altro. Tra le corteggiatrici arrivate per conoscere Giorgio, le uniche ad emergere sono state Tina e Sonia. Con la prima il cavaliere toscano ha trascorso delle piacevoli serate insieme ma nulla di più, mentre con Sonia, la nuova arrivata, il muro dell'amicizia potrebbe essere abbattuto dalla spiccata avvenenza della dama, sulla quale però sono piovute nel giro di qualche ora critiche a non finire, tra cui quella di essere una persona tra virgolette famosa, facendo parte del 'giro' della politica e avendo anche uno scatto con Silvio Berlusconi. 

Uomini e donne, tutto deve finire prima o poi

Nella prossima puntata assisteremo all'ennesimo sfogo con la redazione di Gemma, che non riesce a mantenere la tranquillità quando Maria chiama quattro barra cinque sedie rosse difronte a Giorgio. Nonostante ciò Gem è felicissima della settimana trascorsa insieme al suo George, il quale è uscito anche con Sonia. Proprio l'ultima arrivata potrebbe mettere definitivamente in crisi lo strano rapporto tra Gemma e Giorgio, stranezza che inizia a logorare la dama di Torino, letteralmente esplosa in una delle ultimissime puntate. Il tanto atteso colpo di scena dunque potrebbe essere dietro l'angolo. Infatti nella nuova registrazione che si terrà questa settimana vedremo gli sviluppi della conoscenza di Giorgio con Sonia, sviluppi imprevedibili, che potrebbero scatenare gli animi di coloro i quali abitano tra virgolette il Fans Club del fiorentino. Gemma, che già in passato ha manifestato segni di inequivocabile stress causato da tutta la situazione, non potrebbe reggere il colpo, andando così ad abbandonare definitivamente lo studio.