Non c'è un attimo di pace per Temptation Island. Il reality di Canale 5, infatti, è bersagliato da più parti per il contenuto delle sue puntate, ma adesso ci si mettono anche i suoi protagonisti a remare contro. Il sito Dagospia, infatti, riporta le confessioni di alcuni single che hanno preso parte alla seconda edizione del programma e le forti accuse di poca trasparenza fatte alla trasmissione stanno facendo, in poche ore, il giro del web.

'A Temptation Island 2 è tutto deciso dagli autori!', raccontano alcuni single amareggiati

Mentre su Canale 5 mancano ancora 2 puntate alla fine di Temptation Island 2, tutti i suoi protagonisti hanno regolarmente ripreso a vivere la loro quotidianità, facendo un bilancio della loro recente esperienza televisiva.

Secondo quanto riporta il sito Dagospia, però, sembra che alcuni tentatori che hanno fatto parte del cast della seconda edizione del reality dell'amore, non siano rimasti soddisfatti del trattamento che hanno avuto, ed oggi stanno vuotando il sacco su quello che accade realmente dietro le quinte. "Temptation Island è un programma truccato, dove a decidere le dinamiche delle puntate sono due esperti autori televisivi", racconta senza mezzi termini il sito scandalistico gestito da Roberto D'Agostino. Alcuni single da poco rientrati dalla Sardegna, infatti, avrebbero raccontato quanto le loro iniziative venissero puntualmente bocciate dalla produzione per favorire invece altri ragazzi a loro più congeniali.

1.800 euro ad ogni single per stare due settimane a Temptation Island?

Oltre a raccogliere il disappunto di alcuni single per come sono andate in realtà le cose nei villaggi di Temptation Island, Dagospia è anche venuto a conoscenza del compenso che ogni tentatore ha percepito per partecipare al programma.

Secondo quanto rivelato dal sito scandalistico, infatti, pare che ogni ragazzo che ha soggiornato nel lussuoso resort sardo per tutta la durata delle registrazioni ha percepito 1.800 euro lordi direttamente dalla Fascino, che è la società che produce il programma di Canale 5. Se ad alcuni questo "stipendio" è parso eccessivo per il reale compito che avevano i single a Temptation Island, la cosa che maggiormente ha colpito è l'accusa agli autori di condizionare volontariamente lo svolgimento della trasmissione.

La redazione del reality, infatti, indirizzerebbe palesemente i fidanzati e le fidanzate ad uscire con i tentatori che, televisivamente parlando, possono creare dinamiche interessanti per il pubblico da casa. Cosa decideranno di rispondere gli addetti ai lavori a questa gravissima accusa di poca autenticità ad uno dei programmi più seguiti di quest'estate?

Segui la pagina Serie TV
Segui
Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la pagina Temptation Island
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!