Torna l’appuntamento con Legami, la soap opera portoghese in onda tutti i sabato pomeriggio su Rai 1. Stavolta le anticipazioni ci portano nel cuore della puntata 209 in onda proprio oggi 23 gennaio a partire dalle 16:15 circa. C’è grande apprensione per capire cosa ne è stato di Diana, i telespettatori sono sempre più curiosi di conoscere cosa sia accaduto alla donna, visto che ormai sono tre le puntate in cui non si hanno notizie della cattiva della soap.

Trame Legami: anticipazioni oggi 23 gennaio

Ines è sempre più tesa, finché non vedrà il suo cadavere non si darà pace, stessa sensazione grossomodo anche per Joao che comunque cerca di farla ragionare e tenerla calma.

Pubblicità

Stato d’animo praticamente opposto invece quello di Antonio e Graciete i quali temono che la loro figlia sia realmente deceduta cadendo dal burrone. Intanto, i sensi di colpa divorano Eunice, la donna si sente sempre più responsabile per quello che Ines ha patito. Quando quest’ultima infatti le chiese aiuto contro Diana, lei non le credette ed appoggiò invece la perfida Diana. Ora la donna chiede umilmente scusa ad Ines per tutto il male che ha sopportato anche un po’ per causa sua. Intanto, importanti segni di miglioramento per Adele, la donna ha avuto gravi problemi di alcolismo, ed ora andando in un centro di Alcolisti Anonimi riesce finalmente a vedere la luce fuori dal tunnel.

Le anticipazioni della soap Legami inerenti la puntata di oggi 23 gennaio proseguono con Luiz sempre più nei guai. La denuncia che ha subito per violenza sessuale sembra non lasciargli scampo, l’uomo è colpevole e lui lo sa, ma sta tentando di tutto per uscirne pulito. Purtroppo per lui però sembra proprio di combattere contro i mulini a vento e prima o poi verrà schiacciato dalla giustizia. Intanto, Gustao ha saputo dalla polizia che è stato trovato un corpo dal volto sfigurato, bisogna quindi riconoscere il cadavere per capire di chi si tratta.

Pubblicità

È arrivato il momento per Joao ed Ines di esultare, si tratta davvero di Diana oppure per loro è in arrivo un’altra grande beffa? Per saperlo vi invitiamo a fare click sul tasto Segui in alto a sinistra.