Da qualche settimana la notizia di un giovane amore fra chiara ferragni e Fedez girava per la rete. Dapprima la cosa è partita in sordina, quindi le prime indiscrezioni. I due compaiono alla prima a Firenze di Inferno, il nuovo film di Ron Howard e si parla di promozione pubblicitaria. Poi le prime foto dei due comparse sui rispettivi account social e l'intervista dì Chiara sul settimanale "Vanity Fair", dove per altro appare completamente senza veli. Ed ecco che non ci sono più dubbi: fra i due è amore.

Ma come è cominciata la storia?

Per trovare l'inizio di questa nuova love story bisogna tornare indietro di qualche mese, al tormentone estivo firmato da Fedez e J-Ax "Vorrei ma non posto" che tutti quest'estate abbiamo canticchiato sotto l'ombrellone.

Nel testo il rapper prende in giro la Ferragni con il verso " Il cane di Chiara Ferragni ha il papillon di Vuitton / Ed un collare con più glitter di una giacca di Elton John". La blogger, venuta a conoscenza della citazione, risponde con estrema ironia registrando a sua volta un suo video in cui canta proprio il famoso verso che la riguarda. Sarebbe stata proprio l'ironia della bionda insieme ad una serie di incontri più o meno casuali, a dare inizio all'avvicinamento fra i due. Un crescere di risate ed emozioni fino ad arrivare ai recentissimi 27 anni di Fedez, festeggiati dal rapper nella sua casa milanese, senza fotografi ufficiali ma con gli amici e la nuova bellissima fidanzata che per l'occasione molto più che speciale ha regalato al cantante un favoloso videogioco con le pistole. Non una semplice consolle ma uno di quei videogame vintage delle sale giochi di una decina di anni fa, esattamente, con le dimensioni proprie della sala giochi.

I migliori video del giorno

Una coppia senza dubbio inaspettata, che ha contemporaneamente stupito e conquistato il pubblico. Di sicuro a far breccia nel cuore dei fans è stata la dolcezza degli scatti che ritraggono questi due ragazzi, già estremamente famosi, senza dubbio, ma ancora dotati di quella spontaneità legata alla loro giovane età che non può non far commuovere, un pochino.