2

Valeria Marini si è lasciata andare a tristi ricordi all'interno della casa del "Grande Fratello Vip". La showgirl, ha rievocato attimi poco felici del suo passato, parlando soprattutto del rapporto con due uomini che ne hanno segnato la vita: l'ex marito Giovanni Cottone e suo padre.

Tradita e imbrogliata

Valeria Marini ha rievocato all'interno della casa del "Grande Fratello Vip", alcuni momenti poco felici della sua vita. In particolare, la showgirl si è soffermata sulla sua relazione con Giovanni Cottone. La Marini ha affermato di essere stato tradita e imbrogliata dall'uomo. Cottone, come, ormai tutti sanno, era già sposato e con due figli.

Alla fine, il matrimonio fu annullato dalla Sacra Rota, ma, nel cuore di Valeria, rimase una ferita profonda. Questa esperienza, l'ha però aiutata a capire quanta forza c'era dentro di lei e quali erano le persone su cui poteva veramente contare. Nello stesso periodo di questa vicenda, inoltre, la showgirl perse suo padre a cui era molto legata. 

Orgogliosa del suo cognome

Valeria Marini ha raccontato uno dei periodi peggiori della sua vita. La showgirl ha ricordato la sua relazione con Giovanni Cottone, l'uomo che la imbrogliò e il suo tormentato rapporto con il padre. Proprio su quest'ultimo, la Marini ha i maggiori rimpianti. Valeria si è detta orgogliosa del cognome che porta "perché mi ricorda il mio papà", ma ha anche ammesso che il rapporto con lui fu difficile. I suoi si separarono quando lei aveva sette anni e la showgirl ebbe difficoltà a relazionarsi con il genitore.

I migliori video del giorno

Il padre, inoltre, non voleva che lei si dedicasse allo spettacolo, ma avrebbe preferito che studiasse. La sua scelta di vita ha fatto dunque nascere dei contrasti, contrasti che si sono in parte sanati quando lei ha iniziato ad avere successo. Il più grande rimpianto per Valeria Marini, è, come ha confessato, quello di non essere riuscita a parlargli prima che morisse. Lui morì proprio nel periodo in cui lei viveva la fine della sua storia con Cottone. Di fatto, come ha ammesso lei stessa, quello fu il momento più duro della sua vita.