I Pooh si congedano durante l'ultima dolorosa conferenza stampa in cui confermano l'intenzione di volersi ritirare definitivamente dalle scene dopo cinquant'anni di onorata carriera e la certezza di aver regalato a tre generazioni della buona musica.

La storica band spiega:"Abbiamo portato la nave in porto... e senza rimorchiatore. Ma adesso il viaggio è finito, sarà doloroso, ma non si torna indietro. Ora ci dedichiamo alle nostre famiglie", anche se l'ultima tappa bolognese di questo faraonico tour sarà qualcosa di unico per salutare per l'ultima volta tutti i fans che gli hanno sostenuti in questi anni senza mai abbandonarli.

I Pooh hanno aggiunto tappe in tutta Italia per salutare i fans un'ultima volta

I pooh, ancora impegnati in sei tappe ad Acireale, Caserta, Torino, Roma, Milano, Treviso, per culminare, il 30 dicembre alle ore 20.30, a BOLOGNA con un concerto speciale, che verrà trasmesso eccezionalmente in oltre 200 cinema italiani per permettere a tutti di partecipare a questa grande festa.

Roby Facchinetti racconta che dopo la reunion con Riccardo Fogli avevano programmato quattro concerti, ma poi visto l'entusiasmo dei loro fan hanno scelto di aggiungere molte date, anche se questo sarà davvero il loro ultimo viaggio, così ironizza: "Intravedo il porto e non è una bella sensazione, perchè 50 anni non si possono cancellare così. Si sente il dolore di questa chiusura, ma ormai non si può più tornare indietro, questa è stata la decisione e questa sarà..

costi quel che costi".

Anche Red Canzian parla di dolore, anche se il sentimento predominante è l'orgoglio e la consapevolezza che dopo tanti anni in giro per il mondo sono riusciti a portare la nave al porto ancora con tutte le luci accese. La conferenza stampa si è conclusa con un pensiero speciale che i cinque artisti si augurano per il loro futuro, ossia che la loro musica possa continuare anche senza di loro, ma certamente i loro sostenitori continueranno a seguirli nei loro progetti personali, anche se questo sarà il loro ultimo viaggio fa protagonisti.

Segui la nostra pagina Facebook!