Oggi, 11 gennaio 2017, è andato in onda l'ennesimo scontro tra Gemma Galgani e Giorgio Manetti, protagonisti indiscussi della scorsa edizione del Trono Over di Uomini e donne. I due - ricordiamo - hanno avuto una bellissima storia d'amore nata proprio all'interno della trasmissione condotta da Maria De Filippi. In seguito, però, arrivò la rottura perché Gemma non credeva che Giorgio l'amasse per davvero. Da allora l'ex coppia non fa altro che punzecchiarsi con l'intromissioni dell'opinionista Tina: questo triangolo ha appassionato parecchio il pubblico da casa, tanto che conduttrice sembra volerlo riproporre anche per la prossima sessione. Durante la scorsa puntata, la Galgani ha regalato ironicamente a Manetti un copricapo da giullare, proprio a causa dei teatrini tra il suo ex e l'opinionista vamp.

Giorgio che ha un carattere parecchio auto-ironico ha mandato a Gemma un filmato con addosso il suo regalo e cioè il cappello.

Tale gesto è basto alla dama torinese per riaccendere [VIDEO] una speranza nel suo cuore: quella del ritorno del cavaliere fiorentino.

Gemma, secondo l'opinione di tutti, è ancora innamorata di Manetti, e secondo la torinese, anche lui la ricambierebbe.

''Povera illusa, sogna Gemma'' le ha urlato Tina Cipollari.

Lo sfogo di Gemma sui social network

In seguito la vamp ha chiesto a Giorgio perché continuasse a illudere la Galgani, palesemente innamorata di lui.

Manetti ha risposto di essere persona obiettiva e di apprezzare qualsiasi regalo.

''Ero nel camerino ho fatto una foto [VIDEO]e ho pensato di inviargliela. Non c'è una ragione, mi andava di farlo e l’ho fatto».

Gemma, come sempre, ha rimproverato a Manetti di farsi condizionare da Tina, e il fiorentino ha negato, affermando di aver sempre fatto quello che mi voleva in tutta la sua vita, senza interferenze.

Tornata a casa Gemma Galgani ha ricevuto parecchi insulti da coloro che parteggiano per Giorgio, per cui ha scritto:

''Ma avete così tanto tempo da sprecare con gli insulti? La vita è così breve, utilizzatela per essere felici''.

Ecco il post: