Un destino terribile ed atroce quello di Marco Della Noce, che da capocomico della Ferrari a zelig si è ritrovato improvvisamente solo, senza un lavoro e senza una casa. Infatti, pare che l'uomo sia addirittura costretto a vivere in un'automobile. Sono ormai lontani i tempi d'oro in cui Oriano Ferrari approdava sul palcoscenico di Zelig con la sua straordinaria Testarossa e, con ironia e simpatia, raccontava le imprese strampalate dei piloti di Formula 1. "Mai avrei immaginato - ha dichiarato Marco - che, dopo anni passati a far ridere, mi sarei ritrovato a piangere per una condizione che non auguro a nessuno".

Il comico: "Mi hanno sbattuto la porta in faccia, molti colleghi mi hanno ignorato"

Dopo anni trascorsi a far sorridere il pubblico di Zelig grazie alle sue performance comiche sui piloti della Ferrari, oggi Marco Della Noce si è ritrovato solo, depresso e in attesa che i servizi sociali gli offrano un'abitazione. La disgrazia di Marco è scaturita dalla separazione dalla moglie, che per il mantenimento dei loro tre figli ha chiesto il pignoramento della partita Iva dell'ex marito. "Stavo girando una scena assieme a Massimo Boldi quando me l'hanno riferito - ha confessato - Un provvedimento che ha messo ko la mia visibilità professionale. Telelevisioni e agenzie mi hanno sbattuto la porta in faccia, così come tanti colleghi hanno preferito ignorarmi.

I giudici hanno demolito il futuro lavorarivo".

Il comico ha dovuto smettere di lavorare e ha perso tutta la sua allegria contagiosa, ritrovandosi in depressione per colpa del dramma. Una bestia terribile per chi un tempo si coccolava tra il successo e la fama mentre ora non ha nemmeno più una casa in cui vivere.

"Sto vivendo una dramma interno che mi distrugge - ha affermato il comico - Ora, mi trovo in cura al Niguarda e per fortuna ci sono i miei figli. A loro voglio un bene dell'anima". Insomma, una condizione terribile che molti papà separati sono costretti a vivere, ma Della Noce non è stato abbandonato.

L'associazione Padri separati Lombardia ha scelto di aiutarlo: "I padri separati sono i nuovi poveri della nostra società. Mogli pretenziose e l'inesorabilità dei magistrati danno origine a situazioni drammatiche" ha dichiarato il vicepresidente Renato Aprile al Corriere della Sera.

Gli amici sostengono Marco Della Noce

Le altre persone che si sono offerte a sostenere Marco Della Noce, sono gli amici del bar di Lissone che hanno prenotato per lui qualche notte in hotel in attesa che Oriano Ferrari torni in pista più forte che mai con il suo fiammante bolide e la sua tuta rossa.

Segui la pagina Ferrari
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!