Uno degli rimpianti più grandi di Giancarlo Magalli è quello di aver rifiutato un'offerta che a posteriori gli avrebbe cambiato la carriera. Ora sembra impossibile pensare ad un attore diverso da terence hill nei panni del personaggio protagonista di Don Matteo, il prete detective che da 11 stagioni fa il pieno di audience sulle reti Rai. Eppure nella scelta iniziale del cast il suo ruolo doveva essere interpretato da Giancarlo Magalli o, in alternativa, da Lino Banfi. Il presentatore Rai [VIDEO] ha da subito accolto di buon grado l'offerta ed ha iniziato la trattativa leggendo tutta la sceneggiatura e incontrando il regista. Tutto sembrava volgere per il meglio e le parti interessate erano concordi sul fatto che poteva essere un buon progetto.

I motivi del rifiuto di Giancarlo Magalli

Il suo rifiuto è dovuto ad un problema logistico: una volta accordatosi​ con la produzione, è venuto a conoscenza della clausola che lo voleva per 8 mesi sul set allestito nella città di Gubbio senza possibilità di allontanarsi. Il caso volle che in quel momento Terence Hill stesse per interpretare un ruolo simile in una fiction targata Mediaset. A causa della concomitanza del progetto con la Rai, la rete privata interruppe i lavori e svincolò così su Mario Girotti (in arte Terence Hill). I vertici della televisione pubblica [VIDEO] non si fecero quindi scappare la ghiotta occasione e lo scritturarono. Ancora non sapevano che, visti i risultati oggi, avevano fatto la scelta migliore possibile e che la serie sarebbe diventata una delle più longeve sul panorama della televisione italiana.

I numeri della serie Don Matteo

Prodotta dalla Lux Vide con la partecipazione di Rai Fiction, la serie è stata trasmessa su Rai 1 a partire dal 7 gennaio del 2000. Nella prima stesura il titolo doveva essere 'Il diavolo e l'acqua santa' ma si trasformò, su indicazione del protagonista, in Don Matteo (il nome Matteo significa Dono di Dio). Parla delle vicende di un parroco della città di Gubbio che, grazie alla fraterna amicizia con il maresciallo dei carabinieri, segue e risolve i casi e tutti i crimini grazie alle sue innate doti intuitive e alla sua profonda conoscenza dei comportamenti umani. Personaggio dolce e gentile, capace di provare compassione anche verso gli assassini ma con grande senso civico e di giustizia. Al momento sono stati trasmessi 245 episodi divisi in 11 stagioni. E' notizia di poche ore fa la riconferma: la produzione sta per iniziare le riprese della dodicesima, ambientata sempre a Gubbio ma con la possibilità di spostare la troupe e girare alcune puntate anche in altre location.