Sta per concludersi su Rai 1 la seconda stagione della fiction 'I Medici', dedicata alla figura di Lorenzo Il Magnifico, qui interpretato da Daniel Sharman: il quarto ed ultimo appuntamento andrà in onda martedì prossimo, 13 novembre. Nei due episodi conclusivi di cui si compone la quarta puntata di questa serie evento di genere storico e drammatico [VIDEO] assisteremo al tentativo dei Pazzi di eliminare definitivamente i De Medici per poter diventare i dominatori di Firenze.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie TV

Episodio 7: 'Tradimento'

Nell'episodio 7, intitolato 'Tradimento', i Pazzi, dopo l'ennesima sconfitta subita, prenderanno una drastica decisione [VIDEO], ovvero quella di eliminare i fratelli Lorenzo e Giuliano Medici.

Per raggiungere questo obiettivo, Francesco Pazzi e Salviati, si incontreranno a Roma con il conte Montesecco per convincere il papa a promuovere un'ambasciata di pace a Firenze, che sarà guidata dal cardinale Riario. Non sarà altro che un trucco per poter mascherare una spedizione che servirà unicamente per uccidere i due esponenti più rappresentativi dei Medici.

Anche Lorenzo, ignaro della congiura, e nonostante la diffidenza di Giuliano, si darà da fare per organizzare una cena di benvenuto agli ospiti in arrivo in città. I diabolici piani dei congiuranti saranno tuttavia rimandati, a causa dell'assenza di Giuliano: alla cena infatti si presenterà soltanto Lorenzo e a quel punto i loro nemici decideranno di agire durante la messa al duomo quando sarà presente l'intera famiglia Medici.

Episodio 8: 'Consacrazione'

Nell'episodio 8 de 'I Medici 2', intitolato 'Consacrazione', al duomo ci sarà un violentissimo attentato e Giuliano verrà pugnalato a morte. Lorenzo invece resterà ferito e con Lucrezia e Clarice riuscirà a barricarsi nella sacrestia. In quelle circostanze, Jacopo Pazzi, evidentemente molto convinto dell'esito positivo del piano orchestrato, occuperà Palazzo Vecchio e proclamerà la nuova repubblica. Lorenzo però si presenterà vivo alla folla che a quel punto insorgerà contro i Pazzi: nella città scoppieranno disordini e violenze.

Alla fine, Salviati, con Francesco e Jacopo Pazzi subiranno l'impiccagione. Lorenzo dovrà invece cercare di superare questo difficile momento e sarà sostenuto da Clarice e dall'artista Botticelli: prenderà la decisione di esiliare Guglielmo Pazzi ma non verrà giustiziato. La fiction si concluderà con Lorenzo acclamato dalla folla con l'appellativo di 'Magnifico' mentre Botticelli inizierà a dipingere il quadro della 'Primavera'. Infine, la nuova intenzione del papa Sisto IV: quella di muovere una nuova guerra.